Roberto Cusimano
No Comments

Le 5 possibili rivelazioni di questa giornata di Serie A

Il turno infrasettimanale offre un'importante opportunità alle "riserve" di mettersi in evidenza. Quali calciatori potrebbero essere decisivi stasera?

Le 5 possibili rivelazioni di questa giornata di Serie A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ieri sera Udinese-Milan ha aperto il quinto turno di campionato ma è stasera che andrà in scena la parte più importante del primo turno infrasettimanale della Serie A con ben otto gare in programma (giovedì chiuderà Empoli-Atalanta). Considerate le tre partite in una settimana molti tecnici applicheranno un po’ di turnover facendo così rifiatare i giocatori maggiormente utilizzati in questo avvio per dar spazio a chi ha giocato meno. Sarà quindi un’occasione d’oro per le cosiddette “seconde linee”, la loro freschezza aggiunta alla voglia di mettersi in evidenza potrebbero rendere ancor più spettacolari le partite in programma. Quali potrebbero essere le cinque sorprese di questa quinta giornata di Serie A? Ecco qualche suggerimento.

ADEM LJAJIC – Per il serbo questa sera si prospetta il debutto da titolare con la maglia nerazzurra. L’Inter ospiterà a “San Siro” un Verona orfano di Toni, Marquez, Halfredsson e Romulo con l’obiettivo di centrare la quinta vittoria in altrettante gare. A cedergli il posto sarà quasi certamente Jovetic, finora sempre utilizzato. L’ex giocatore della Roma non ha ancora potuto mettersi in mostra con la sua nuova maglia e stasera la serata è di quelle ideali.

PAULO DYBALA – Senza Mandzukic né Morata toccherà probabilmente all’argentino guidare l’attacco bianconero nella partita contro il Frosinone di Stellone. I laziali sono ancora fermi a zero punti e non hanno certo una super difesa, motivo per cui Dybala potrebbe trovare senza moltissime difficoltà la via della rete. Già con il Chievo dieci giorni fa era partito titolare ma nonostante la rete del pareggio la sua prestazione non fu eccezionale, stasera invece ciò che si aspetta Allegri è una prestazione convincente, oltre ai gol naturalmente.

RICARDO KISHNA – La Lazio vista nelle ultime trasferte è stata davvero orrenda. Per fortuna stasera i ragazzi di Pioli giocheranno in casa contro il Genoa. Rispetto alla gara del “San Paolo” ci saranno importanti novità di formazione tra cui l’inserimento dall’inizio del talento Kishna, in rete alla prima giornata contro il Bologna. I biancocelesti hanno bisogno di fantasia, dinamismo e senso del gol nel reparto offensivo: oltre a Felipe Anderson anche l’ex Ajax possiede queste caratteristiche quindi non si esclude che stasera possa fare una gran partita.

ALBERTO PALOSCHI – Dopo un inizio folgorante due gare a secco per Paloschi, è questo il motivo che ci porta a pensare che stasera, in casa contro il temibilissimo Torino, il 25 enne possa finalmente ritrovare la via delle rete. Come al solito fondamentale sarà l’intesa con il compagno di reparto Meggiorini, i due ormai si conoscono a memoria ed è principalmente merito loro se il Chievo sta nella parte alta della classifica.

DRIES MERTENS – Di solito è l’uomo delle coppe, o colui che entra a partita in corso e risulta decisivo. Stasera invece dovrebbe partire titolare l’olandese affianco di Higuain, ritrovatosi (un po’ come tutto il Napoli) grazie alle due larghe vittorie della scorsa settimana. Con Callejon e Gabbiadini lasciati a riposo, toccherà a Mertens e alla sua velocità creare scompiglio nella difesa del Carpi. Gli emiliani hanno raccolto appena un punto finora però difficilmente il Napoli riuscirà a bissare il pokerissimo con cui ha umiliato la Lazio domenica sera.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *