Raul Parrella
No Comments

Napoli forza cinque: la cura Sarri inizia a fare effetto

Dopo le due vittorie contro Brugge e Lazio per 5-0 senza subire nemmeno un gol, la cura Sarri sembra stia iniziando a fare effetto

Napoli forza cinque: la cura Sarri inizia a fare effetto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ finalmente tornato il sorriso sul volto dei napoletani, che dopo essersi gustati una facile goleada contro i belga del Brugge, hanno potuto rifarsi gli occhi domenica sera, quando gli azzurri hanno letteralmente abbattuto la Lazio, che è andata via da Napoli con cinque gol subiti e l’ennesima prestazione sottotono. Certo che questa goleada fa molto più piacere di quella in Europa League, perché sa tanto di rivincita, anche morale, rispetto al risultato dell’anno passato, quando la Lazio scippò la Champions dalle mani del Napoli di Benitez, proprio all’ultima giornata al San Paolo con il clamoroso errore di Higuain, ma dopo la partita di domenica, quella dell’anno scorso è acqua passata.

IL LAVORO PAGA – Nonostante le critiche ricevute nel tempo, a causa dei tre risultati non molto convincenti in campionato, mister Sarri ha continuato imperterrito nel suo lavoro, che sta finalmente portando frutti e i 10 gol fatti e i 0 subiti in queste due partite lo dimostrano. Se la prima vittoria era per tutti scontata, la seconda ha lasciato stupiti anche i tifosi azzurri, che hanno rivisto nei loro idoli la voglia di vincere e quella cattiveria che serve per puntare in alto in questa Serie A. Gran parte del merito va a Sarri, che ha continuato a lavorare secondo i suoi ideali senza dar ascolto a nessuno. Ora testa al Carpi e al gran test contro la Juventus, che dimostrerà davvero le qualità di questa squadra.

higuain gol napoli lazio

Higuain si è preso la sua rivincita contro la Lazio, dopo i fatti del campionato scorso

LA VENDETTA DEL PIPITA – E’ lui il leader designato dal nuovo mister e lo ha dimostrato ieri. Ha fatto una partita di grande livello e si è preso la sua rivincita personale contro la Lazio, segnando una doppietta che ha un sapore ancor più dolce, ripensando ai fatti dell’anno scorso. Che sia il segnale definitivo della rinascita del Pipita, che possa finalmente ritornare a divertirsi a giocare al calcio, mettendo a segno partite di gran livello segnando tanti gol? I presupposti ci sono tutti. Le prossime partite faranno da giudice.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *