Redazione

Olimpiadi di Londra 2012, pallavolo: Italia sconfitta 3-1 dalla Polonia. Si incomincia in salita

Olimpiadi di Londra 2012, pallavolo: Italia sconfitta 3-1 dalla Polonia. Si incomincia in salita
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

LONDRA, 30 LUGLIO – Primo set gli azzurri, ma le speranze contro la Polonia sono state presto estinte dal vento dell’est. Alla fine è 3 a 1 per i biancorossi, guidati da due nomi che erano stati ritenuti “falliti” per la pallavolo italiana: Anastasi e Gardini.

Non era incominciato bene questa sera ad Earl’s Court il match contro la Polonia. Ma sull’1 a 5 i ragazzi di Berruto hanno tirato fuori la grinta adeguata ai giochi olimpici e sono subito tornati in gara. Le battute vincenti di Mastrangelo trascinano il punteggio italiano verso l’alto, rinvigorito anche dalle giocate di Lasko e Savani. Gli azzurri si aggiudicano in questo modo il primo set e a questo punto sembrano pronti per vincere.

Una fortissima Polonia, però, ritrova la tranquillità nella seconda frazione e l’Italia crolla sotto i servizi avversari. Le entrate di Parodi e Papi, al posto di Savani e Zaytsev non riescono a disturbare l’armonia dei polacchi, che intascano anche il terzo set, mandando nello sconforto più profondo la formazione di Berruto. Kurek e Winarsky sono i due becchini che trasportano l’Italia verso la fossa e il quarto set vede in campo una vera e propria squadra di fantasmi.

L’eloquente punteggio finale, 14-25, dimostra la pallida prestazione azzurra nell’ultima fase della partita, mentre ad Earl’s Court incominciava la festa. Molti erano infatti i tifosi polacchi, che sommergevano la sparuta rappresentativa italiana, in silenzio, come i ragazzi delusi in campo. Questa sera, purtroppo, la Polonia è stata la squadra più forte. Sin dal primo set è spiccato il potenziale dei biancorossi, che al momento opportuno hanno saputo riprendere le redini della partita, fino all’affondo finale. Anche se il quarto set potrebbe non essere il metro adeguato per misurare la qualità dell’Italia, che sicuramente non è la squadra arresa che si è vista chiudere questa partita. Potrebbero quindi esserci delle sorprese.

E comunque era solo l’inizio. Il torneo olimpico va avanti, il prossimo avversario sarà l’Argentina, martedì sera. E poi ci saranno i padroni di casa della Gran Bretagna e i loro cugini australiani, due squadre che potrebbero essere facilmente superate dai ragazzi di Berruto. Insomma c’è ancora tempo per salire in alto, adesso però si deve solo vincere.

di Nicolò Salvatore

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *