Filippo Giannitrapani
No Comments

Inter, meglio 4-3-3 o -4-3-2-1?

Probabile debutto di Ljajic con la maglia dell'Inter, e l'inserimento del montenegrino porta dubbi al tecnico nerazzurro, 4-3-3 o 4-3-2-1 contro il Chievo?

Inter, meglio 4-3-3 o -4-3-2-1?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Appuntamento all’ora di pranzo per l’Inter che dovrà vedersela in casa di un Chievo rivelazione in questo inizio di stagione. Turn over in vista per l’Inter in virtù del turno infrasettimanale, possibilità dal primo minuto per Telles, Brozovic e Ljajic.

4-3-3 – Con la staffetta tra i montenegrini Jovetic viene relegato in panchina per il match contro i veronesi, mentre Ljaljic è al debutto con la maglia interista. In testa di Mancini frulla l’idea del cambio di modulo. L’ex Roma potrebbe giocare largo insieme a Perisic con Icardi punta centrale, per un classico 4-3-3 che esalterebbe al massimo le abilità dei nuovi arrivati.

4-3-2-1 – Con il 4-3-2-1 l’Inter giocherebbe col doppio trequartista, un ruolo in cui Ljajic si adatterebbe abbastanza bene, mentre Perisic non potrebbe mettere in mostra tutte le sue capacità come nel derby, in cui non ha particolarmente brillato. In avanti invece Icardi è il punto fermo dell’attacco interista. Col modulo con il doppio trequartista sarebbe più adatto Jovetic insieme a Ljajic col croato inizialmente in panchina.

Domani per l’Inter sarà una partita da non sottovalutare, dovrà giocare contro un Chievo che ha giocato un ottimo calcio facendo soffrire non poco la Juventus a Torino, perciò Mancini dovrà scegliere con attenzione gli uomini da schierare in campo ed il modulo con cui affrontare i veronesi.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *