Roberto Cusimano
No Comments

Pagellone della prima giornata di Champions League

Juventus e Roma hanno passato l'esame di inglese e spagnolo. Convincenti le prestazioni, belle le reti. Tra le altre squadre, bocciate United e Arsenal. Bene Real Madrid e Psg

Pagellone della prima giornata di Champions League
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Champions League 2015/16 è iniziata nel migliore dei modi per le due italiane. Alla vigilia probabilmente nessuno avrebbe pronosticato la vittoria della Juventus all’ “Etihad” contro il Manchester City, così come il pareggio della Roma contro il Barcellona. Sono state due partite a tratti simili. Inglesi e spagnoli hanno avuto più occasioni da goal e più possesso palla, ma questo non ha impedito alle nostre squadre di difendersi con ordine e attaccare nei momenti opportuni. La due giorni di Champions, oltre alle italiane, ha visto scendere in campo tutte le big europee. Ha destato parecchio scalpore vedere tre delle quattro inglesi perdere la loro gara d’esordio, per il resto poche sorprese e tante belle reti. Qui di seguito il pagellone da 0 a 10 di questa prima emozionante prima giornata di Champions League.

Voto 0 BOR. MÖNCHENGLADBACH Inizio di stagione peggiore non poteva capitare alla squadra ora allenata da Favre. Oltre agli zero punti dopo quattro turni di campionato (con 2 reti fatte e 11 subite), è arrivata anche la prima pesante sconfitta in coppa contro il Siviglia. Al “Sanchez Pizjuan” la parità è durata un tempo, nella ripresa infatti gli andalusi si sono scatenati, segnando tre reti e avendo altre chance per segnare il poker. E’ stata una gara particolare, poiché l’arbitro ha assegnato ai padroni di casa ben tre rigori (c’erano tutti) ed uno Gameiro lo ha fallito.

Voto 1 SQUADRE INGLESI – Come detto in apertura, settimana da dimenticare per il calcio inglese. A parte il Chelsea, che allo “Stamford Bridge” si è sbarazzato facilmente del Maccabi Haifa vincendo 4-0, le altre tre hanno perso. Il City in casa contro la Juventus mentre lo United e l’Arsenal in trasferta rispettivamente contro Psv e Dinamo Zagabria.

Voto 2 BEBEK – Il Sig. Ivan Bebek è stato l’arbitro di Real Madrid – Shakthar, gara terminata 4-o per i blancos. Nella ripresa il fischietto croato ha praticamente regalato un calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di mano (inesistente) di Srna. Il match era ancora sull’1-0 e molto probabilmente il Real l’avrebbe portato a casa lo stesso quindi fa rabbia che un arbitro internazionale commetta un errore del genere. Lucescu a fine gara non se l’è affatto tenuta…

Voto 3 LACAZETTE – L’anno scorso per lui una stagione fantastica in termini di gol e risultati, quest’anno invece ancora non si è sbloccato. Ieri sera il francese ha fallito un calcio di rigore a pochi minuti dal termine che avrebbe regalato la vittoria al Lione sul Gent.

Voto 4 GALATASARAY – Esordio europeo amaro per i turchi che in casa sono stati sconfitti dall’Atletico Madrid di Simeone. L’uno-due di Griezmann nel primo tempo ha tagliato le gambe alla squadra, che, pur avendo altri settanta minuti da giocare, ha creato poco e niente per tentare la rimonta. Ci si aspettava decisamente di più.

Voto 5 VALENCIA – Quasi sufficienza per il Valencia, ecco, quasi. Lo Zenit è una squadra “antipatica” da affrontare ne siamo consapevoli, però, prenderne tre in casa è un dato che dovrà far riflettere Espirito Santo. Dopo un primo tempo da dimenticare, nella ripresa la luce si era accesa ma non è bastato per evitare la sconfitta.

Voto 6 BAYERN MONACO – Il primo dei promossi del pagellone è il Bayern di Guardiola. Soltanto “6” perché ultimamente non è straripante come ci aveva ben abituato in passato. Il risultato di ieri è un po’ bugiardo, fino al minuto 88 ancora si stava sullo 0-1 e solo nei minuti di recupero sono arrivate le altre due marcature. Mattatore della serata, come spesso succede nelle ultime apparizioni dei bavaresi, è stato Müller.

Voto 7 DI MARIA – Eccezionale la sua prima gara europea con il Psg. Oltre alla rete del vantaggio è stato tra i migliori in campo, dispensando al solito assist e giocate da far stropicciare gli occhi. Sempre bello vedere l’argentino giocare, ancor di più se accanto a lui c’è gente come Pastore, Ibra, Verratti e Cavani.

Voto 8 HULK – Decisivo, potente, straripante, velocissimo. E chi più ne ha più ne metta. Il brasiliano ha realizzato ieri due gol bellissimi, in particolare il secondo. Un missile di sinistro che ha bucato le mani del povero Domenech. Grazie a lui i russi si sono imposti al “Mestalla”, portando a casa tre punti d’oro.

Voto 9 JUVENTUS L’impresa è di quelle da ricordare. Non è la vittoria di un singolo uomo (anche se Buffon ci ha messo molto del suo) ma di squadra. I bianconeri hanno giocato una partita attenta, concedendo poco agli avversari e sono stati letali in quelle poche occasioni da rete create. Riuscire a scardinare la difesa dei citizens (fino a martedì rimasta inviolata) è stata una grande soddisfazione. Che sia l’inizio di una rinascita anche in campionato?

Voto 10 FLORENZI Non poteva che essere suo il massimo voto di questa prima giornata. La sua rete, da oltre 50 metri, contro il Barcellona, rimarrà negli annali del calcio. Una rete straordinaria, di quelle che rivedresti decine e decine di volte. Si fatica a comprendere quale molla sia scattata nel cervello del terzino tuttofare, che tra l’altro si trovava sull’out di sinistra e non in posizione centrale. Cos’altro aggiungere, chapeau!

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *