Kevin Brunetti
No Comments

Eurobasket 2015: Lituania perfetta, uscire così fa malissimo

Non è mai facile accettare l'eliminazione da un Europeo, tantomeno se arriva ai quarti quando a roster hai Gentile, Gallinari, Bargnani e Belinelli

Eurobasket 2015: Lituania perfetta, uscire così fa malissimo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Che Valanciunas ci avrebbe fatto male lo sapevamo, quello che non potevamo proprio prevedere era la serata perfetta e quasi magica della Lituania al tiro, soprattutto da tre punti. L’Italia ci ha provato, i nostri ragazzi hanno tentato di buttare il cuore oltre l’ostacolo ma loro sono stati semplicemente più bravi di noi.

Lo sguardo sconsolato di Andrea Cinciarini al tabellone, l'Italia è fuori dall'Europeo

Lo sguardo sconsolato di Andrea Cinciarini al tabellone, l’Italia è fuori dall’Europeo

LA GARA  – Che non sarebbe stata una serata facile lo si è capito dal principio, il dominio fisico di Valanciunas, le triple di Maciulis, Kuzminkas e Milaknis, la rapidità e la lucidità mentale di Kalnietis… Serviva la partita perfetta, quella che riesce una volta a competizione, quella che è riuscita ai lituani, quella che noi ci eravamo già giocati contro la Spagna. Ciò nonostante siamo rimasti in gara di talento, di squadra e alle volte d’ignoranza. Si, perchè il lavoro sporco di Melli, Cusin e Aradori nei primi due quarti è stato a dir poco fondamentale per lasciar tirare fiato ai tre Nba… Ma non è bastato.

COLPEVOLI, TUTTI E NESSUNO – I nostri azzurri hanno giocato un europeo ad altissima intensità, fatta eccezione per la partita inaugurale contro la Turchia. Nelle ultime gare abbiamo vinto da squadra, ieri sera, da squadra, abbiamo perso.. Certo, si potrebbe stare a parlare del ritardo nelle rotazioni difensive, del fatto che gli ispirati Cusin, Melli e Aradori non hanno messo piede in campo negli ultimi 15’… Causando ovviamente la stanchezza totale che ha colpito il quintetto nell’overtime. Si potrebbe stare a parlare dei liberi falliti, della frenesia di Belinelli e dell’ultimo possesso buttato completamente via da Gentile… Insomma, si potrebbe stare a discutere fino a domani, ma la verità è una sola: loro sono stati più bravi. Tanto semplice quanto vero, perchè andando alla disperata ricerca di un colpevole si rischia di non focalizzare l’attenzione sulla favolosa Lituania scesa in campo ieri. Una squadra dal 32% da tre durante la competizione, che ieri sera ha sparato il 61% da dietro l’arco, il 54% da due e ha smazzato 28 assist.. Pur perdendo palloni sanguinosi. E allora per una volta non cerchiamo colpevoli, e stasera contro al Repubblica Ceca continuiamo il percorso verso il pre-olimpico, perchè come ha detto Danilo Gallinari nel post partita: “Mi sono rotto le palle di perdere”. Stasera dimostriamolo, ancora una volta, tutti con gli azzurri.

Italia: Bargnani 21, Gallinari 17, Belinelli 18, Gentile 12

Lituania: Valanciunas 26, Maciulis 19, Kalnietis 14, Kuzminskas 13

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *