Sanda Urda
No Comments

MotoGP Misano, gara incasinata, vince Marquez

Marc ha azzeccato meglio di tutti la strategia dei cambi moto e ha vinto, Jorge out e Valentino ha ritardato il secondo cambio

MotoGP Misano, gara incasinata, vince Marquez
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La tredicesima tappa del mondiale MotoGP, il Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini, è la gara più strana vista nei ultimi vent’anni. Oggi, 13 settembre, sul Misano World Circuit Marco Simoncelli, la pioggia ha deciso di giocare un brutto scherzo, condizionando il risultato di tanti big, abituati al podio.

RACCONTO DELLA GARA– Prima della partenza, le condizioni erano di asciutto, anche se le nuvole diventavano sempre più minacciose. Alla prima curva, la prima fila mantiene le posizioni seguita da Bradley Smith (Monster Yamaha Tech3) quarto, davanti a Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) e Andrea Iannone (Ducati Team). Al secondo giro, Michele Pirro, wild card qui per il team Ducati test, è stato costretto al ritiro per un problema tecnico, lo stesso che lo ha fatto partire dalla ultima casella. Al quarto giro, quando le Yamaha avevano trovato il passo, viene segnalata l’acqua in pista, dimostrata anche dalla caduta alla curva 3, di Scott Redding (EG 0,0 Marc VDS). Rientrano ai box un po tutti per prendere la moto da bagnato, ma sopratutto i primi tre (Jorge, Marc e Valentino). Al ritorno in pista, la vetta è conquistata da Marquez su Lorenzo e Rossi terzo, segue Danilo Petrucci (OCTO Pramac Racing), Pol Espargaro con la Yamaha Tech3, Andrea Iannone (Ducati Team) sesto, Dani Pedrosa settimo, Smith ottavo e Dovizioso nono. Ma i titani non fanno in tempo a trovare il proprio passo da bagnato, che la pista inizia ad asciugarsi, sopratutto in traiettoria.  I primi tre si scambiano le posizioni (Marc attacca Jorge e fa un errore che lo porta in terza posizione, Valentino duella con Jorge anche lui e al 17° giro di 28, si prende il comando della gara di casa), mentre le Suzuki, Ducati e gli altri, ritornano ancora ai box per riprendere la moto con gomme da asciutto. La Honda e

MotogP Foto: Alessandro Giberti

MotoGP 2015
NELLA FOTO: Caduta di Lorenzo alla curva 15

Marquez, non avendo molto da rischiare, decidono di cambiare anche loro al 18° giro, mentre le due Yamaha Movistar che si giocano il mondiale, dimostrano più prudenza. Il giro seguente, Lorenzo cambia e rientrato con le slick nuove, impaziente di prendere vantaggio sul teammate, spinge troppo e perde il posteriore alla curva 15, uscendo di gara con una botta alla mano destra e un lieve trauma cranico, senza conseguenze gravi. Il Dottore (unico con le rain in gara) ha aspettato un altro giro per fare il secondo cambio, al suo rientro prendendosi solo la quinta posizione.

Vittoria meritata per Marc Marquez su un astuto Bradley Smith (unico a non fare nessun cambio moto) secondo e con 7.288 secondi di ritardo, e Scott Redding (+18.793) che era caduto nella prima parte di gara. Grande gioia nel team Forward Racing per il miglior risultato di Loris Baz in quarta posizione, miglior Open, che precede Rossi (+33.196) quale spezza la catena di 16 podi consecutivi, ma porta il vantaggio nel mondiale a 23 punti dal compagno. Segue il trio Ducati con Petrucci sesto davanti alle due GP15 di Iannone e rispettivamente Dovizioso. L’altra HRC ufficiale, di Dani Perdosa in nona posizione, mentre la suzuki di Aleix Espargarò chiude la top ten.

CLASSIFICA GARA:

1 Marc MARQUEZ Repsol Honda Team 48’23.819
2 Bradley SMITH Monster Yamaha Tech 3 +7.288
3 Scott REDDING EG 0,0 Marc VDS +18.793
4 Loris BAZ Forward Racing +26.427
5 Valentino ROSSI Movistar Yamaha MotoGP +33.196
6 Danilo PETRUCCI Octo Pramac Racing +35.087
7 Andrea IANNONE Ducati Team +36.527
8 Andrea DOVIZIOSO Ducati Team +37.434
9 Dani PEDROSA Repsol Honda Team +39.516
10 Aleix ESPARGARO Team SUZUKI ECSTAR +39.692
11 Cal CRUTCHLOW LCR Honda +41.995
12 Jack MILLER LCR Honda +46.075
13 Mike DI MEGLIO Avintia Racing +48.381
14 Maverick VIÑALES Team SUZUKI ECSTAR +52.325
15 Alvaro BAUTISTA Aprilia Racing Team Gresini +53.348
16 Stefan BRADL Aprilia Racing Team Gresini +58.828
17 Nicky HAYDEN Aspar MotoGP Team +1’02.649
18 Hector BARBERA Avintia Racing +1’04.768
19 Eugene LAVERTY Aspar MotoGP Team +1’05.677
20 Claudio CORTI Forward Racing 1 Giro
21 Karel ABRAHAM AB Motoracing 1 Giro

Non classificati per cadute:

Pol ESPARGARO Monster Yamaha Tech 3 2 Giri
Jorge LORENZO Movistar Yamaha MotoGP 8 Giri
Yonny HERNANDEZ Octo Pramac Racing 19 Giri
Alex DE ANGELIS E-Motion IodaRacing Team 19 Giri
Michele PIRRO Ducati Team 19 Giri

La classe regina MotoGP, tornerà in pista ad Aragon, in Spagna,  dal 25 settembre, per la quattordicesima tappa nel mondiale, il Gran Premio Movistar de Aragon.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *