Redazione

Londra 2012: basket, buona la prima per il team USA

Londra 2012: basket, buona la prima per il team USA
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Top scorer Kevin DurantLONDRA, 29 LUGLIO 2012 – L’attesissima squadra americana fa il suo esordio sul palcoscenico olimpico un giorno dopo l’inizio dei giochi. Considerati gli unici favoriti per la medaglia più ambita, quella d’oro, il gruppo di LeBron e compagni non delude e, scrollandosi di dosso tutte le pressioni accumulate, travolge la Francia con un vantaggio di ben 27 punti concludendo l’ultimo quarto sul punteggio di 98-71. Il primo è il quarto più equilibrato (Q1 22-21) e termina con USA sopra di un solo punto, i due successivi (Q2 30-15) (Q3 26-15) sono serviti per allungare le distanze e l’ultimo, anche grazie al largo vantaggio accumulato, ha permesso al dream team di dare spettacolo (Q4 20-20).

DOMINIO USA, GARA SENZA STORIA – L’inizio della gara promette bene e fa pensare, seppure con qualche dubbio, ad un probabile scontro equilibrato; la selezione transalpina guidata da Tony Parker, veterano playmaker di San Antonio, sembra resistere, infatti, sotto i colpi insistenti degli USA e conclude la prima frazione del match sotto di un solo punto. Si da il via al secondo quarto e l’idea di una possibile gara equilibrata svanisce dopo pochi minuti. La squadra americana comincia ad ingranare e mentre in attacco si centra l’obiettivo anche dalla lunga distanza in difesa si limitano di molto gli spazi. La Francia trova difficoltà anche nella circolazione del pallone raggiungendo il numero di 18 per quanto riguarda il dato delle palle perse. L’intervallo si conclude con il netto punteggio di 52-36 rendendo quasi impossibile un recupero da parte del team francese. Il punteggio è sul 64-43 quando LeBron James, dopo un’ennesima palla recuperata, conclude un contropiede con una spettacolare schiacciata dando così il via allo show USA. La distanza tra le due selezioni aumenta e il terzo periodo si conclude con il punteggio di 78-51. Ciò permette a coach Krzyzewski di svuotare la panchina e far riposare i top player per il prossimo incontro. Il match si conclude con lo score di 98-71.

KEVIN DURANT TOP SCORER – Ciliegina sulla torta è la super prestazione dell’ala di Oklahoma, vero e proprio trascinatore, più di Bryant e dell’attesissimo LeBron James, Kevin Durant chiude la sua gara con 22 punti e 9 rimbalzi seguito nel tabellino marcatori da Kevin Love che mette a segno 14 punti. Il “prescelto” compie il suo lavoro al meglio e senza troppe difficoltà.

a cura di Matteo Biondani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *