Connect with us

Juventus

Le prossime mosse di mercato in casa Juventus

Pubblicato

|

dg marotta

Il mercato non dorme mai. Nonostante il gong di conclusione della sessione estiva sia scoccato da ormai dieci giorni, Beppe Marotta è sempre al lavoro per seguire alcune operazioni per rafforzare la Juventus del domani.

Il primo obiettivo della società bianconera è quello di trattenere a Torino Alvaro Morata: sono in corso infatti dei colloqui per ritoccare il contratto (Morata prenderà  2,5 milioni a stagione fino al 2019) in modo da cercare di aggirare l’offensiva del Real Madrid, fortemente intenzionato a riportare il numero nove in Spagna. Dal prossimo giugno e fino al 2017 i Blancos, pagando la clausola di 30 milioni, potrebbero riportare a casa il giocatore, ma in ogni caso l’ultima parola sul suo futuro spetterà proprio a Morata. Un altro nome caldo è quello di Mehdi Benatia. I campioni d’Italia hanno chiesto informazioni già nei mesi scorsi per il centrale marocchino ex Roma, che a Monaco di Baviera non si è mai integrato del tutto (causa anche i troppi guai fisici) e che sarebbe ben felice di tornare a giocare in Serie A. Sulla trequarti l’obiettivo è Riccardo Saponara, che verrà monitorato da vicino per tutti i prossimi mesi. Con la dirigenza empolese rimane assolutamente in vita un gentlement agreement che equivale ad una vera e propria opzione sul gioiello di Corsi, figlia di una stretta collaborazione proficua sviluppata negli anni sull’asse Torino-Empoli. La valutazione rimane per il momento superiore ai 12 milioni di euro e già a gennaio se dovesse essere necessario potrebbe arrivare un nuovo tentativo per Saponara, che nei piani originari rimane uno dei principali obiettivi in vista della stagione 2016/2017.

Chi potrebbe invece lasciare presto i bianconeri è Asamoah: il ghanese ha saltato praticamente tutta la seconda parte della scorsa stagione per infortunio e si è fermato anche durante la preparazione di quest’estate. L’ex Udinese è rimasto in bianconero in estate, con Allegri che vorrebbe riproporlo come interno di centrocampo, considerato il fatto che sulla sinistra ci sono Evra e Alex Sandro. Gli arrivi di Lemina ed Hernanes però potrebbero limitarne l’utilizzo ed è probabile che a gennaio possa essere ceduto per essere utilizzato come pedina di scambio per arrivare agli obiettivi di mercato

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending