Roberto Cusimano
No Comments

10 cose che uno juventino odia dell’Inter

La rivalità tra Juve e Inter è una delle più accese d'Italia. Tra le due tifoserie non corre di certo buon sangue per via di numerosi episodi accaduti nel passato

10 cose che uno juventino odia dell’Inter
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In Italia, come in ogni altra parte del mondo, nel calcio, come accade in ogni altro sport, esistono le simpatie e le antipatie. Riferendoci all’ambito calcistico possiamo affermare che un vero tifoso è colui che ama la propria squadra, la sostiene, gioisce per le vittorie, sa accettare le sconfitte ma soprattutto se ne frega di cosa fanno le altre squadre. Essere sportivi è una virtù che non tutti possiedono, e anzi spesso ci si accanisce pesantemente contro la squadra rivale. La conseguenza è che una normale chiacchierata con gli amici possa sfociare in lite o peggio ancora, se a scontrarsi sono due gruppi di tifosi di opposta fede calcistica, ci possono scappare feriti o morti. Nel nostro campionato una delle rivalità più accese è quella tra Juventus e Inter, rivalità nata addirittura negli anni ’60, proseguita nel 1997 con il famoso rigore non dato a Ronaldo e che ha conosciuto nel 2006 probabilmente il maggior picco con Calciopoli. Quali sono le dieci cose che i tifosi juventini odiano di più della Beneamata? Scopriamoli.

SERIE B – Si vantano di non essere mai stati in Serie B.

SCUDETTO DI CARTONE – Si vantano di aver vinto lo Scudetto 2005/06 in maniera pulita, lo considerano lo “Scudetto dell’onestà“, dimenticando che gli è stato assegnato a tavolino dal commissario straordinario nominato dalla FIGC Guido Rossi. Loro si erano classificati terzi, ben lontano dalla Juventus.

TRIPLETE – Dopo 45 anni, nel 2010, sono riusciti a vincere il Triplete, bravi. Dopo cinque anni stanno ancora ad esultare…

MORATTI E MANCINI – Rispettivamente Presidente e allenatore di quella squadra che nel post Calciopoli ha dominato in Italia ma solo approfittando dell’assenza della Juventus e di altre avversarie (Roma esclusa) capaci di darle filo da torcere.

JOSE’ MOURINHO – Grande allenatore senza dubbio, ma le sue frasi e i suoi comportamenti quando era alla guida dell’Inter lo hanno reso parecchio antipatico.

INTERNAZIONALE – Va bene chiamarsi in questo modo però dimenticano di far parte del campionato italiano: in alcune partite degli anni passati è capitato di vedere in campo undici stranieri.

SUPREMAZIA MILANESE –  Si sentono i più forti di Milano, dimenticando la presenza del Milan che per storia e trofei è decisamente superiore.

ROSICONI – Stanno sempre a lamentarsi quando le cose non vanno bene, non accettano le sconfitte, non sanno essere sportivi.

TIFOSI – La maggior parte dei tifosi interisti si dichiara esplicitamente anti-juventina.

FAVORI ARBITRALI – Stanno sempre a parlare dei favori arbitrali concessi alla Juventus, dimenticando tutti quelli ricevuti nel corso degli ultimi anni, molti dei quali decisivi per la vittoria dei loro Scudetti.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *