Connect with us

Non Solo Sport

WWE, Raw 1000: AJ general manager, Cena fallisce l’incasso

Pubblicato

|

ST. LOUIS – L’episodio che tutti stavano aspettando, il momento in assoluto più importante della storia della WWE come federazione ed intrattenimento. Non mancano i colpi di scena, assalti ai titoli, relazioni in bilico e poi il territorio fertile dei colpi bassi delinea nuove rivalità dal sapore caratteristico, il tutto mischiato ad una nota nostalgica che non guasta. Raw assume le fattezze di un teatro infausto per il leader della Cenation. Infine un cambio di rotta per un beniamino del pubblico.

MC MAHON & DX & SANDOW – Il patron della WWE, cavalca la scena. Le sue dichiarazioni sono pervase da un sentimento intenso e struggente per tutto il lavoro svolto sin ora. Si levano gli applausi ed il Chairman si fa, elegantemente, da parte per dar spazio al ritorno dei degenerati. Triple H, Michaels e compagni, ricostruiscono in una notte magica la DX, che ha regalato tanti momenti di insolito divertimento al pubblico nel corso di questi anni. A rovinare l’idillio Sandow, a tutti è noto il “suo modo di fare”, che dall’alto della sua cultura vorrebbe redimere le schegge impazzite della federazione. Evidentemente, non conosceva a sufficienza la semplice dialettica della DX, pedigree e sweet chin music per lui, l’atmosfera viene invasa da boati d’approvazione della folla.

SHEAMUS & MYSTERIO & SIN CARA Vs DEL RIO & ZIGGLER & JERICHO – Un six man tag inedito, da un lato il campione e i due compagni uniti nello spirito della vittoria e nel desiderio di rivalsa specialmente contro il messicano milionario, dall’altro tre potenziali pretendenti al titolo dei pesi massimi, tra questi due “non proprio in ottimi rapporti”, di cui uno con una ghiotta chance di mettere le mani sulla cintura. Del Rio si avventa su Sin Cara, proprio quando pensa di averlo tramortito e trattenuto a sufficienza, l’atleta mascherato con una swinging DDT riesce a divincolarsi, colpire il messicano e dare il cambio ad un carico Sheamus. L’irlandese da subito prova della sua forza bruta, nel frattempo fuori dal ring il folletto di San Diego tiene occupato Del Rio. Y2J, nel quadrato, tiene sotto scacco il guerriero celtico con le sue note mura del pianto, ma non basta. Tenta di decodificarlo, ma Ziggler lo colpisce, stordito Jericho non riesce a sottrarsi al Brogue Kick e per lui è la fine.

 MATRIMONIO – E’ arrivato il momento dell’epilogo della storia tra AJ e Bryan. I due hanno messo da parte gli attriti e deciso di convolare a nozze. Il teatro il ring, con un parroco d’eccezione il leggendario manager Slick. Lo yes man non tarda neppure un attimo il suo yes per prendere in sposa la piccola divas. Ora è il turno di AJ. La ragazza non permette al reverendo di pronunciare la fatidica frase, che urla ripetutamente “Yes!Yes!Yes!”. La divas spiega al suo ex, che non erano rivolti a lui gli yes, bensì ad un altro uomo, che le aveva fatto una proposta quella sera stessa nel backstage. La regia indugia sulla rampa, ed appare proprio lui McMahon, che annuncia all’arena il nuovo general manager permanente di Raw, AJ. Bryan viene scaricato sull’altare, rimasto con un palmo di naso, si lascia andare alla furia e distrugge le decorazioni nuziali.

BRYAN & PUNK & THE ROCK – Il Chicago Made non perde l’occasione di canzonare Bryan, ironizza sulle nozze e sul suo ultimo periodo non esattamente positivo. Si prende prepotentemente la scena The Rock, che annuncia un match clamoroso per la prossima Royal Rumble … sfiderà per il titolo il campione WWE in carica, sicuro di primeggiare. Lo yes man lo interrompe, affermando che sarà lui il detentore della corona e il nuovo volto immagine della WWE, viene messo a tacere da una vigorosa Rock Bottom.

CHRISTIAN Vs MIZ (TITOLO INTERCONTINENTALE) – Per il magnifico un’opportunità piuttosto ghiotta. Christian sembra avere il match in pugno, ma inseguito ad una caduta compromette la sua condizione. Il ginocchio diventa il punto debole. Capitan Canada, attinge ad una pagina del repertorio del suo compagno Edge e tenta la spear, ma subisce una pericolosa e determinante DDT. Strada in discesa per Miz, che con la Skull-Crushing Finale si assicura il titolo.

TRIPLE H & HEYMAN & S.MCMAHON & LESNAR – Il COO vuole Lesnar a SummerSlam, per porre definitivamente fine alla querelle che li vede protagonisti. Ancora una volta si fa avanti il suo general manager, Paul Heyman, che sottolinea l’ennesimo rifiuto del suo assistito. La situazione si fa scottante quando il manager tira in ballo la famiglia di Triple H. Stephanie McMahon, irritata, risponde all’uomo rimarcando i suoi numerosi fallimenti come uomo d’affari e lo apostrofa in ogni modo. Heyman innervosito accetta la sfida per il suo assistito. La donna rincara la dose e gli si avventa contro con schiaffi ed un accenno di rissa. L’ex UFC si avventa sul ring, simultaneamente la McMahon e Heyman lasciano il posto a Triple H e al suo prossimo avversario. Con enorme stupore del pubblico, il COO respinge l’assalto di Lesnar. La sfida di SummerSlam è aperta.

PUNK Vs CENA (TITOLO WWE) – Il marine potrebbe riuscire a vincere il titolo, che ha da sempre dato una luce inconfondibile alla sua carriera di wrestler, facendo di lui uno dei più grandi. Cena riesce a rifilare al Chicago Made l’Attitude Adjustment, ma l’arbitro tramortito non era lì ad eseguire il conteggio. Show si affaccia prepotentemente e si avventa su Cena con una micidiale spear, Punk in preda alla continua indecisione, temporeggia, non sa se approfittare o essere onesto nei confronti di un atleta da sempre corretto. Il leader della Cenation, si serve di quei secondi preziosi per respingere lo schienamento. Punk tenta la GTS, che si tramuta inaspettatamente in una STF. Non sapremo mai se Punk avrebbe ceduto, poiché di fatto Show si intromette una seconda volta, causando la fine dell’incontro. Cena vince per squalifica, ma perde ciò per cui aveva tanto strenuamente lottato. Il ragazzo di Chicago se ne sta in disparte. The Rock, carico, sopraggiunge e somministra una velenosa Spinebuster ai danni del gigante, proprio mentre si prepara ad eseguire la finisher, Punk lo chiude nella GTS. Il leader della Cenation e l’atleta del popolo sono a terra, negli occhi dell’atleta Straight Edge uno strano bagliore, qualcosa è cambiato. John Cena detiene ora un record in negativo, in mille episodi è il primo wrestler che non concretizza l’incasso della valigetta.

Ivana Asciolla

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending