Simone Viscardi
No Comments

Europei 2015: il Gallo canta da solo, Turchia batte Italia

Europei 2015: il Gallo canta da solo, Turchia batte Italia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Agli azzurri le salite devono piacere parecchio. Certo, nel caso di Fabio Aru e Vincenzo Nibali la cosa è più che giustificata; in quello di Belinelli, Hackett e Gallinari un po’ meno. L’Italia consegna alla Turchia la prima partita del Girone B degli Europei di Basket, rendendo fin da subito complicatissimo il discorso qualificazione. Quello che alla vigilia doveva essere uno spareggio per il quarto posto nel girone (dando per scontata la supremazia di Spagna, Serbia e Germania) finisce con l’essere una festa in salsa ottomana. A poco basta il career high in Nazionale di Danilo (33 punti), ora servirà ripartire abbattendo la cenerentola Islanda.

TURCHIA-ITALIA 89-87

Danilo Gallinari e Andrea Bargnani, tasselli decisivi nell'Italbasket di Coach Pianigiani

Danilo Gallinari e Andrea Bargnani, tasselli decisivi nell’Italbasket di Coach Pianigiani

A fare la differenza tra i ragazzi di Pianigiani e i turchi è il primo tempo. Nelle prime due frazioni la squadra italiana non scende praticamente in campo, rimanendo preda delle incursioni di Dixon (o Ali, fate voi…) e dei punti pesanti di Ilyasova. Cusin e Cinciarini spendono falli pesanti, sintomo di una carenza di fisicità preoccupante nel roster in maglia azzurra. Gallinari tiene a galla l’Italia, che viene doppiata (13-26) in chiusura di primo quarto anche per colpa di un’imprecisione generale al tiro. Belinelli non trova il ritmo da fuori, mentre Gentile sbaglia tutto lo sbagliabile. Bargnani combina qualcosa di buono in avanti, ma il suo atteggiamento difensivo è quello delle serate peggiori. Nonostante una retroguardia stile “prego, si accomodi” l’Italia riesce a contenere i danni prima della pausa lunga, arrivando alla sirena di metà partita sotto “solo” di 9 punti (51-42)

Un paio di triple avvicinano gli Azzurri in avvio di terza frazione, ma i punti di Erden tengono comunque avanti la Turchia. Ilyasova finisce quasi fuori dai giochi causa falli, mentre Gallinari indossa i panni di Superman provando a ricucire lo strappo. L’ala dei Nuggets sbaglia un solo tiro in mezz’ora, e porta praticamente da solo l’Italia al -2 (con la complicità di Melli). Turchia e Italia si rispondono a colpi di parziali, e a una manciata di secondi dalla fine ancora il Gallo avrebbe la possibilità per il tanto agognato pareggio. Dalla lunetta però commette il primo errore della serata, consentendo agli avversari di rimanere davanti (seppur di un solo punto). Erden risponde con un 1 su 2 sul fallo immediato degli italiani, Beli ci prova da 3 allo scadere ma vola alto sopra il ferro. Sconfitta pesante per l’Italia, figlia di un avvio veramente pessimo. Lezione che speriamo sia stata appresa dagli uomini di Pianigiani: agli Europei la concentrazione serve per 40 minuti.

Italia: Gallinari 33; Belinelli 14; Bargnani e Gentile 12
Turchia:Erden 22; Dixon e Ilyasova 17

LE ALTRE PARTITE – Ecco i risultati delle altre partite della giornata inaugurale degli Europei:

Girone A – Polonia-Bosnia 68-64; Israele-Russia 76-73; Francia-Finlandia 80-70.

Girone B – Germania-Islanda 71-65; Spagna-Serbia 70-80.

Girone C – Georgia-Olanda 72-73; Macedonia-Grecia 65-85; Croazia-Slovenia 80-73.

Girone D – R.Ceca-Estonia 80-57; Belgio-Lettonia 67-78; Lituania-Ucraina 69-68.

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *