Raul Parrella
No Comments

Nathaniel Chalobah: un talento da scoprire in prestito secco

Tra Soriano e Chalobah, non si capisce bene quale sia l'operazione più vergognosa del Napoli in questo calciomercato. L'inglese è un buon calciatore ma...

Nathaniel Chalobah: un talento da scoprire in prestito secco
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Quella di Chalobah è apparsa subito come un’ operazione non molto intelligente da parte del Napoli, non perché il calciatore non sia di livello, anzi il giovane si potrebbe rivelare uno dei centrocampisti inglesi più forti degli ultimi anni, ma le cose che preoccupano sono ben altre. Ecco quali.

UN FAVORE AL CHELSEA – Il Chelsea aveva bisogno di far giocare il suo assistito e non trovava nessuna sistemazione adatta, ma all’improvviso il Napoli ha deciso di fare un gran piacere ai Blues, prendendolo in prestito secco, senza diritto di riscatto o qualsivoglia formula per trattenere il calciatore in futuro, in modo da valorizzarlo per poi vederlo ritornare alla base senza poterlo legare alla propria rosa in maniera definitiva. Cosa alquanto ambigua, visto che al Napoli di centrocampisti forti e di prospettiva servono, ma sicuramente non in prestito secco, visto che, nel caso Chalobah disputerebbe una grande stagione in azzurro, a beneficiarne sarebbero il Chelsea e Mourinho.

Nathaniel Chalobah con la maglia del Watford, in uno dei suoi numerosi prestiti

Nathaniel Chalobah con la maglia del Watford

CHALOBAH? NON LO CONOSCO… – Se vi state chiedendo di chi sono queste parole, sono proprio dell’unica persona che non avrebbe mai dovuto pronunciarle, ovvero dell’allenatore del Napoli, Sarri. Dichiarazioni che rendono questa operazione ancora più incomprensibile. Quindi, oltre ad aver preso in prestito secco un calciatore giovanissimo, che non sa una sola parola di italiano e che ha sostenuto una preparazione completamente diversa dal resto della squadra, il suo nuovo allenatore nemmeno lo conosce.

L’operazione rimane veramente avvolta nel mistero, visto che ci sono tanti altri calciatori italiani giovani da poter prendere in prestito secco, che almeno avrebbero avuto minor problemi di integrazione, ma probabilmente ai dirigenti del Napoli andava di fare un piacere allo staff del Chelsea. Comunque, i tifosi partenopei che il giovane inglesino possa aiutare veramente la squadra, dando una mano a quel centrocampo che con lui non farà il salto di qualità, ma almeno avrà un uomo in più su cui contare.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *