Connect with us

Focus

Palacio, Perisic, Jovetic, Ljaljic: in 4 per 2 posti

Pubblicato

|

Stevan Jovetic, nuovo acquisto dell'Inter

Chiuso il calciomercato, Mancini può gioire essendo stato accontentato in tutto e per tutto. Thohir ha regalato al suo tecnico tutto quello che chiedeva, ed adesso tocca allo jesino fare il massimo. Sicuramente si cambierà modulo e si passerà al 4-3-3. Davanti il tecnico ha varietà di scelta, avendo 5 uomini da giostrare.

Icardi è quello sicuro del posto, sarà lui la punta centrale del tridente interista , gli altri saranno sempre in ballottaggio con qualcuno forse un po’ più defilato. Palacio infatti nelle gerarchie parte all’ultimo posto, l’argentino può ricoprire tutti i ruoli d’attacco e può essere un’ottima arma da utilizzare a partita in corso.

Capitolo a parte per “gli uomini dell’est”, Perisic, Jovetic, Ljaljic. I due nuovi arrivati sono perfetti per il tridente d’attacco e sono stati comprati proprio per questo. Il tridente è un abito che calza perfettamente ai due neo acquisti nerazzurri. E Jovetic? L’eroe delle prime due partite di campionato difficilmente resterà in panchina. Il montenegrino non ama particolarmente il tridente ma può adattarsi a giocare a sinistra per poi accentrarsi, un po’ come ha fatto contro l’Atalanta partendo largo e poi accentrandosi per trovare la porta. Difficile per lui convincere Mancini per un 4-2-3-1 super offensivo.

Probabilmente il trio titolare almeno in partenza dovrebbe essere Jovetic-Icardi-Perisic, con Ljaljic e Palacio pronti ad entrare a partita in corso e a dare una mano alla squadra. “Problemi di abbondanza”, se così si possono chiamare, per Mancini. Problemi che tutti gli allenatori vorrebbero avere, di cui sicuramente il tecnico interista non vorrebbe liberarsi.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending