Matteo Masum
No Comments

Strootman operato ancora, ma stavolta si può sperare

L'intervento è stato eseguito dal noto chirurgo Pier Paolo Mariani

Strootman operato ancora, ma stavolta si può sperare
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ieri, Kevin Strootman si è sottoposto al terzo intervento al ginocchio sinistro, infortunatosi ormai un anno e mezzo fa. A differenza delle precedenti due operazioni, ad eseguire l’intervento è stato il professor Mariani, noto a tutti come il chirurgo che ha rimesso in piedi in breve tempo calciatori come Totti o Insigne, colpiti anche loro da gravi infortuni.

UN LUNGO CALVARIO – Il dramma sportivo, e non solo, di Strootman è iniziato il 9 Marzo 2014, in occasione del match di campionato tra Napoli e Roma. L’olandese si ruppe il crociato anteriore del ginocchio sinistro, un infortunio che gli costò il mondiale, a cui teneva tantissimo. La società avrebbe già all’epoca affidarlo alle mani sapienti del prof. Pier Paolo Mariani, ma Strootman preferì volare in Olanda, sperando che l’equipe medica del prof. Van Dijk lo rimettesse in piedi nel più breve tempo possibile. Le cose sono andate diversamente.

IL SECONDO STOP – In realtà il centrocampista giallorosso era effettivamente tornato a giocare, nel Novembre 2014, circa otto mesi dopo l’operazione. Purtroppo, però, il 30 Gennaio di quest’anno, Strootman è stato costretto ad un nuovo intervento, inizialmente pensato come semplice “pulizia del ginocchio” ed invece rivelatosi più complicato del previsto. Altro stop e altra stagione buttata alle ortiche. Ancora una volta, ad eseguire l’intevento fu il prof. Van Dijk.

NUOVA SPERANZA – Tornerà a giocare, è una promessa, da chirurgo e da mezzo tifoso“. Con queste parole, il prof. Mariani ha provato a rassicurare innanzitutto il calciatore, molto depresso a causa della lunga assenza dai campi di gioco. La speranza è che il chirurgo riesca nell’impresa già compiuta altre volte, consentendo a Strootman di tornare il fenomeno che era. Visti i precedenti, le possibilità che ciò avvenga non sono così basse. Magari, già a partire da questa stagione potremmo rivedere il centrocampista in azione. Stavolta definitivamente.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *