Connect with us

Buzz

Colpi last minute: chi può essere l’arma in più al fantacalcio?

Pubblicato

|

Nuovo ruolo per il profeta Hernanes alla corte di Mancini

Tempo di riflessione per i fantallenatori italiani: la sosta offre sicuramente uno spunto interessante per valutare il livello della propria squadra e la chiusura del mercato porta ottimi rinforzi per chi deve puntellare la propria rosa. Vediamo insieme chi fra i colpi dell’ultimo minuto può  essere un’arma in più al fantacalcio e chi evitare all’asta.

IN

Hernanes – In nerazzurro era ormai una pedina senza collocazione che spesso prendeva voti bassi perché lento e spaesato in una squadra non costruita per lui. Alla Juve qualcosa può cambiare: ritmi diversi, i suoi piedi restano ottimi e chissà che non possa fornire anche qualche bonus in più rispetto all’ultimo anno. Potrà tirare punizioni e angoli, lui o Dybala. Ma darà anche garanzie in termini di leadership ad Allegri. Non prendetelo da primissima pedina in mediana, ma come alternativa l’Hernanes bianconero può far comodo.

Giaccherini – Dopo una stagione e mezzo da comparsa con il Sunderland, Emanuele Giaccherini torna in Serie A: buone notizie per chi cercava un centrocampista con possibilità di bonus. Giaccherini potrebbe essere un buon colpo dato che sarà centrocampista ma – nel Bologna – giocherà titolare sulla linea degli attaccanti, al limite dei trequartisti in un 4-3-2-1 eventuale. L’ex Juve, tranne nell’ultima stagione, è sempre stato una garanzia di bonus (4 reti e 4 assist alla prima con il Sunderland dopo i 3 gol e i tre assist all’ultima stagione con la Juventus).

Ljajic – Occhio perché è attaccante o trequartista, per chi lo utilizza con Gazzetta. Avrà spazio in nerazzurro, può essere finalmente rilanciato, vede la porta e soprattutto può portare bonus con i suoi assist. Non sarà un titolare inamovibile sin dalla prossima giornata, però un pensierino in sede d’asta si può fare su di lui.

OUT

Alex Telles – Una buona alternativa, non un intoccabile da fantacalcioTerzino sinistro decisamente offensivo, di discreta qualità, non è un giocatore per cui fare spese pazze. Può essere una risorsa, Mancini lo ha già allenato e lo conosce bene, è dotato di un buon piede mancino ma in fase difensiva spesso pecca non poco. 

Felipe Melo – Con Mancini giocherà tanto. Legna, sostanza sì. Ma poca qualità, pochissimi bonus e soprattutto tanti cartellini. Giocatore dalla garra apprezzabile ma assolutamente poco fantacalcistico. Solo da ultima pedina in un fantacalcio da molti partecipanti perché prenderà spesso voto.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending