Vincenzo Galdieri
No Comments

ESCLUSIVA – Juve, Hernanes-Sneijder-Nasri-Berardi: la situazione trequartista

ESCLUSIVA – Juve, Hernanes-Sneijder-Nasri-Berardi: la situazione trequartista
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Hernanes-Sneijder-Nasri-Berardi. In rigoroso ordine di preferenza al momento. La situazione trequartista in casa Juve è frenetica, a pochissime ore dalla chiusura del calciomercato. Dopo il clamoroso passaggio di Draxler al Wolfsburg, i bianconeri si sono ritrovati senza un vero piano di riserva in mano ed in mente. Ed hanno cominciato a sondare un po’ ovunque, con un giorno e mezzo scarso a disposizione.

Proviamo a mettere ordine. Allegri aveva chiesto Sneijder. L’aveva chiesto in realtà già da qualche giorno, provando a mettere le mani avanti, quasi come se sospettasse che nell’affare Draxler qualcosa potesse andare storto. La dirigenza bianconera era convinta di chiudere per il tedesco e non ha troppo approfondito il discorso sull’olandese. Poi è arrivato il Wolfsburg che con un’offerta monstre ha scardinato lo splendido lavoro ai fianchi – che finalmente aveva portato i propri frutti dopo un mese di estenuanti trattative – fatto da Marotta e soci sullo Schalke 04. Sbam. Batosta e tutto da rifare. Con un mese in meno a disposizione.

Alla porta del Galatasaray, ieri, Marotta e Paratici hanno bussato. Ma si sono trovati contro un muro. Sneijder è intoccabile, incedibile. Soprattutto all’ultimo giorno di mercato. Allegri a meno di cose clamorose non avrà il suo pupillo. Nel caso dovesse saltare Hernanes, la Juve ci riproverà. Ma a meno di offerte sensazionali, sarà durissima ottenere un sì last minute.

Hernanes è quindi il prescelto. Un affare praticamente fatto. 11 milioni all’Inter, triennale per lui con i dettagli economici ancora da definire. Ausilio per il momento tiene in apprensione la Juve però, perchè prima di cedere il brasiliano ne vuole un altro: Eder. L’incastro dovrebbe farsi, ma visti i precedenti non si sa mai. 

Dovesse saltare Hernanes, la Juve avrebbe molto poco tempo per provare a cautelarsi. Tra ieri ed oggi sono stati sondati tutti: Lamela, Januzaj, Hamsik. Situazioni difficili, col primo ormai vicinissimo al Marsiglia, il terzo che non si dovrebbe muovere ed il secondo ad un passo dal Dortmund. Ci sarebbero giusto due soluzioni ancora praticabili, al netto di quanto detto sopra su Sneijder.

La prima riguarda Nasri. Il Manchester City, che ha parlato stamattina coi vertici della Juventus, ha dato la propria disponibilità per cedere il giocatore in prestito con diritto di riscatto. Il lauto ingaggio sarebbe a carico dei bianconeri, per il prestito 1-1,5 mln, riscatto ancora da definire con la Juve che intenderebbe spendere non più di 10-12 ed il City che ne chiede 20. Distanze limabili, basta inserire una cifra ed al massimo la si ridiscute a giugno. I rapporti tra le società sono ottimi. Nasri è chiuso a Manchester, e dopo gli arrivi di Sterling e De Bruyne non avrà praticamente più spazio. Ultima ruota del carro City, pur essendo un giocatore di talento assoluto. La Juve è andata su Hernanes e non su di lui per un semplice motivo: la tenuta fisica di Nasri, giocatore abbastanza fragilino. Ma se dovesse saltare Hernanes, la pista si riaprirebbe ed anzi sarebbe quella maggiormente praticabile.

Ma non l’unica. Perchè ci potrebbe essere il colpo a sorpresa. Ritorno anticipato di Berardi. Una mossa che la società eviterebbe volentieri, convinta che far crescere il proprio gioiellino un altro anno in Emilia per poi riscattarlo a fine campionato sia la mossa più giusta. Ma se dovesse saltare tutto ma proprio tutto, Marotta e Paratici ci farebbero un pensiero. Con Squinzi basta una chiamata, i rapporti sono splendidi. Basta non arrivi alle 22. A quel punto, trovare sostituti credibili  diventa difficile per tutti.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *