Sanda Urda
No Comments

MotoGP, le pagelle Silverstone: Rossi incredibile, Petrucci stratosferico e Dovizioso’s back

Secondo podio tutto italiano della stagione, che merita tutti gli elogi

MotoGP, le pagelle Silverstone: Rossi incredibile, Petrucci stratosferico e Dovizioso’s back
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il dodicesimo appuntamento della stagione, l’OCTO British Grand Prix, non si è fatto intimidire dalla pioggia e ci ha regalato tre emozionanti gare ieri. La classe regina, MotoGP, ha messo in atto un “garone“, molto simile al Qatar, ma in tutt’altre condizioni, che hanno dato la scossa alla situazione.

Analizzando l’andamento del intero weekend, ma sopratutto della gara, ecco a voi i nostri voti:

VALENTINO ROSSI (Movistar Yamaha MotoGP), voto 10– Dopo la fatica in condizioni asciutte nelle prove libere e la qualifica quasi per miracolo in seconda fila, appena arriva la pioggia, rifiora e parte alla carica. Il massimo dei voti anche per il 16° podio consecutivo del pesarese più famoso al mondo, che si riprende la leadership della classifica iridata. “Quando mi sono svegliato stamattina e ho visto che piove, ho capito che oggi è la mia giornata“, qui dove non aveva mai vinto. LAVORO INCREDIBBILE 

DANILO CARLO PETRUCCI (OCTO Pramac Racing), voto 9– Al suo primo anno in Ducati, il ternano centra a Silverstone il primo podio in carriera, dopo una gara da supereroe, rimontato dalla sesta fila, alla seconda posizione, e tutto nel classico scenario inglese con pioggia e nebbia. “Pensavo fosse un sogno, e che mi sarei svegliato nel mio letto“, giù il capello per Danilo, STRATOSFERICO

ANDREA DOVIZIOSO (Ducati Team), voto 8,5- Partito anche lui dalle retro vie (quarta fila), ma sotto la pioggia soffre meno e rimonta riportandosi sul podio. Grande soddisfazione per il romagnolo, che mancava da sei gare. DOVI IS BACK

JORGE LORENZO (Movistar Yamaha MotoGP), voto 8- Anche se migliorato parecchio sul bagnato, inciampa nei problemi di appannaggio della visiera, e chiude quarto, regalando  a Rossi 12 punti di vantaggio nel mondiale. “La visiera appannata mi ha costato il podio, ma non avevo il passo per stare con Valentino oggi“. RAZIONALE 

DANI PEDROSA (Repsol Honda Team), voto 7- Reduce da un weekend “pocciato” tra alti e bassi, come in gara dove sembrava una scheggia impazzita, e alla fine non è riuscito a difendere neanche la quarta posizione, nonostante la partenza dalla prima fila. CAOS

MARC MARQUEZ (Repsol Honda Team), voto 6– Se non scivolava a otto giri dalla fine, sicuramente la classifica era diversa, ma è caduto, lasciando la lotta per il titolo in casa Yamaha. “Caduta strana” ha detto il campione in carica, da vedere nelle slow motions, è stato il freno motore la causa, problema comune a tutti nel secondo settore. SFORTUNATO

foto: motogp.com

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *