Cristy Marinari
No Comments

Orgoglio granata, il Torino travolge la Fiorentina

Disfatta viola all'Olimpico. Sotto di un gol nel primo tempo, il Torino reagisce rovesciando la sorte. La fortuna sorride ai granata di Ventura ed è tris d'assi!

Orgoglio granata, il Torino travolge la Fiorentina
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La seconda giornata di campionato vede il Torino nella sfida casalinga opposto alla Fiorentina. Entrambe hanno stupito in positivo nell’esordio della scorsa settimana. Gli undici di Giampiero Ventura sfidano i ragazzi viola in salsa portoghese di Paulo Sousa. Big match e tifoserie gemellate da tempo immemore, unite dall’antipatia del comune nemico Juventus. Sfidando la temperatura quasi proibitiva, curve piene e settore ospiti completamente in viola allo Stadio Olimpico di Torino.

LE SQUADRE – Il Torino di ritorno dalla gita e la vittoria ciociara contro il Frosinone, dovrà fare a meno di Davide Zappacosta, fermo per problemi muscolari. Obi ha svolto un lavoro differenziato tutta la settimana e per questo non è tra i convocati di mister Ventura. Sulla fascia ci sarà Bruno Peres. La Fiorentina vuole ripetersi dopo aver travolto il Milan di Sinisa Mihajlovic nella prima giornata, squadra che vince non si cambia per Paulo Sousa con l’unica eccezione che porta il nome di Mario Suarez dal primo minuto.

CAVALCATA VIOLA – Alle porte dell’ultimo quarto d’ora del primo tempo, all’Olimpico la Fiorentina conduce ancora con un gol di vantaggio, che porta la firma di Marcos Alonso al 10′ minuto, due reti in due giornate, e rimangono in cabina di comando. Il Torino reagisce cercando di risalire ed uscire dal pressing alto. Paolo Tagliavento fischia la fine del primo tempo e Marco Alonso esce tra i fischi, reo di aver esultato esageratamente ed in maniera troppo ravvicinata ai supporters granata dopo il gol.

ORGOGLIO GRANATA – Iniziata la ripresa , decisivo il portiere dei viola Tatarusanu con un’uscita su Martinez. La Fiorentina però non riesce a trovare più la fluidità di gioco in attacco, andata via via smarrendosi rispetto al primo tempo. Match decisamente più equilibrato e gli uomini di Ventura più decisi. Due minuti ed è il delirio: al 68′ minuto pareggia Emiliano Moretti e all’ 69′ bissa Fabio Quagliarella. Ma il Torino non ha ancora finito e la stangata definitiva è ad opera di Daniele Baselli al 77′.

Match mai scontato e sempre pronto a stupire con colpi di scena e cambi di sorte. Gli undici di Ventura non hanno solo reagito, ma ruggito diventando padroni incontrastati del campo. Nulla ha potuto la Fiorentina rimasta basita. Tris granata e disfatta viola all’Olimpico di Torino. Insomma se ne son viste di tutti i colori.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *