Matteo Masum
No Comments

Roma-Juventus, i cinque precedenti indimenticabili per i giallorossi

Che sia campionato o Coppa Italia, Roma-Juventus non è mai stata una sfida banale

Roma-Juventus, i cinque precedenti indimenticabili per i giallorossi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Che sia Roma-Juventus o Juventus-Roma, che si giochi al Delle Alpi o allo Juventus Stadium, all’Olimpico come al futuro stadio dei giallorossi, questa è una delle sfide più affascinanti del calcio italiano e non solo. Probabilmente la potenza simbolica emanata da questa partita risiede nel fatto che siamo di fronte alla storia classica del genere umano, quella che vede Davide affrontare Golia. Perché, è un dato di fatto, a guardare bacheche e trofei il paragone non regge. Nonostante ciò la Roma ha vissuto contro i rivali di sempre alcuni dei momenti più esaltanti della propria storia. Ne abbiamo selezionati cinque, tratti dagli ultimi anni.

ROMA-JUVENTUS 2-0 – E’ il match del famoso striscione “Meglio uno scudetto da Lupi che 100 da Agnelli” esposto in Curva Sud. La Roma di Zeman si impose 2-0 con le reti di Candela e Paulo Sergio. Il risultato tuttavia non è quello che conta. E’ la vittoria del Boemo contro un sistema marcio, che ha contribuito più di altri a combattere.

JUVENTUS-ROMA 2-3 – Erano i quarti di finale della Coppa Italia 2005/06. La Roma espugnò il Delle Alpi grazie ad una prestazione memorabile. A riguardare i calciatori scesi in campo agli ordini di Spalletti viene la pelle d’oca. Curci, Bovo, Cufrè, Dacourt, Okaka, gente che nella Roma odierna non sarebbe minimamente presa in considerazione. Eppure quella squadra faceva sognare.

John Arne Riise, fu lui a decidere un Juventus-Roma di qualche stagione fa

John Arne Riise, fu lui a decidere un Juventus-Roma di qualche stagione fa

JUVENTUS-ROMA 1-2- Sono passati cinque anni, ma sembra una vita fa. Stagione 2009-10, la Juventus sta vivendo una stagione orribile, la Roma è alla rincorsa dell’Inter. Del Piero apre le marcature, poi Totti dal dischetto ristabilisce la parità. Nel finale, all’ultimo respiro, Riise fa esplodere il settore giallorosso. Lo scudetto non arrivò, ma la gioia per quel successo è ancora viva.

JUVENTUS-ROMA 2-2 – Insieme al derby vinto grazie all’autogol di Negro, questa partita è l’altro passaggio chiave per la conquista del Tricolore. In 6 minuti la Juve sembra aver archiviato il match, Nakata e Montella, con la complicità di Van der Sar, mandano in orbita la Roma. E il mese dopo fu il delirio.

ROMA-JUVENTUS 4-0 – Una delle vittorie più belle della storia della Roma. Un 4-0 leggendario, una durissima lezione che la Juventus non ha più scordato. Dacourt, Totti e due volte Cassano, con un Mancini versione superman. Altri tempi sicuramente, ma impossibile dimenticarli.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *