Francesco Scafidi
No Comments

Focus Europa League, le avversarie della Fiorentina

La squadra di Paulo Sousa trova Basilea, Lech Poznan e Belenenses. Andiamo alla scoperta dei profili delle avversarie della Viola

Focus Europa League, le avversarie della Fiorentina
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
“Potremo essere contenti solo se e quando saremo passati. Certo, guardando il tabellone, si poteva cadere peggio”. Sorride a denti stretti, il d.g. della Fiorentina, Andrea Rogg, al quale è stato affidato il primo commento al sorteggio che ha inserito i viola nel gruppo I della prossima Europa League, con Basilea, Lech Poznan e Belenenses. Andiamo a vedere chi sono le avversarie della Viola:
BASILEA Spesso è il destino a stabilire gli accoppiamenti delle squadre nelle Coppe Europee. Nel caso della Fiorentina non si può pensare solo alla casualità per il sorteggio che ha opposto i viola al Basilea. Paulo Sousa sfida dunque il suo recente passato, quel Basilea lasciato dopo aver vinto il titolo e sfiorato il passaggio ai quarti nella scorsa Champions. Quest’anno 6 vittorie in 6 giornate, mentre in Champions League è uscita al playoff: dopo aver eliminato il Lech Poznan (che curiosamente ritrova adesso nei gironi di Europa League) nel terzo turno preliminare, si è fermata contro il Maccabi Tel Aviv pareggiando 2-2 in casa e non andando oltre l’1-1 in trasferta. Sulla panchina del Basilea del dopo Sousa c’è Urs Fischer, ex tecnico del Thun. Tra i giocatori anche tre vecchie conoscenze del nostro calcio: Walter Samuel, arrivato lo scorso anno da svincolato, Bjarnason, acquistato in estate dal Pescara, e Kuzmanovic, ex viola e prelevato in questa sessione di mercato dall’Inter.
LECH POZNAN – Altra squadra campione in carica nel proprio paese, il Lech Poznan è tornato a rendersi protagonista a livello nazionale ed internazionale in questa stagione. L’ultima partecipazione dei polacchi ai gironi di una competizione europea risale alla stagione 2010-11: in quella circostanza sulla loro strada c’era la Juventus, che i biancoblù riuscirono anche ad eliminare. Dopo 5 anni di sofferenze la squadra di Maciej Skorża è tornata a trionfare in patria nella scorsa stagione, davanti al Legia Varsavia. Da temere per i viola, oltre al clima (atmosferico e sugli spalti), l’attaccante tedesco Denis Thomalla, 23 anni e già autore di due gol in Europa in questa stagione. In campionato però il Lech è partito malissimo, con 4 sconfitte nelle prime 6 e uno score di appena 4 punti in classifica.
BELENENSES Sesto in campionato, qualificato al terzo turno preliminare di Europa League solo grazie al fatto che la Coppa di Portogallo è stata vinta dallo Sporting Lisbona, il Belenenses si candida ad essere la cenerentola del gruppo I. L’ultima partecipazione alla Coppa Uefa dei portoghesi è datata stagione 2007-08 e si concluse subito, con l’eliminazione al primo turno da parte del Bayern Monaco (allora) di Luca Toni. Tornato in Primeira Liga nel 2013, dopo la retrocessione del 2010, il Belenenses è cresciuto in fretta collezionando, sotto la guida di Jorge Simão in panchina, una salvezza tranquilla e appunto la qualificazione alla seconda competizione europea. Simão, però, ha lasciato la panchina lusitana ed è stato sostituito da Ricardo Sá Pinto, vecchia gloria del calcio portoghese, reduce dalle esperienze in Grecia sulle panchine di OFI Creta e Atromitos. In questa stagione, il Belenenses ha collezionato appena 2 punti nei primi 180′ di campionato (3-3 col Rio Ave e 1-1 in casa del Vitoria Guimaraes), ma in Europa League è riuscito a far bene eliminando, sempre con il minimo sforzo, il Goteborg nel terzo turno preliminare e gli sconosciuti austriaci del Rheindorf Altach nel playoff. Tra i giocatori da segnalare una vecchia conoscenza della serie A: Gonçalo Brandão, difensore centrale ex Siena e Parma che proprio contro la Fiorentina, in un’amichevole negli Stati Uniti disputata con la maglia della Juventus, si ruppe il legamento crociato e fu costretto ad un lungo stop.
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *