Roberto Cusimano
No Comments

Napoli, girone di Europa League alla tua portata

La squadra di Maurizio Sarri comincerà in casa contro il Club Brugge, poi due gare in trasferta

Napoli, girone di Europa League alla tua portata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’urna di Montecarlo ha regalato un girone abbordabile al Napoli di Maurizio Sarri, che, sorteggiato nel Gruppo D, se la dovrà vedere con Club Brugge, Legia Varsavia e Midtjylland. Evitate dunque squadre inglesi, spagnole o francesi, che erano alla vigilia le più insidiose. Si tratta di tre compagini sulla carta decisamente più deboli del Napoli e, confrontando le rose, si potrebbe affermare che la formazione campana può puntare al bottino pieno. Tuttavia partire con i favori del pronostico non significa essere già qualificati. Conosciamo meglio le tre rivali dei partenopei.

CLUB BRUGGE – Nella seconda fascia c’erano diverse squadre che era meglio evitare, in primis il Liverpool, quindi aver pescato la formazione belga è stato un gran sollievo per il club di De Laurentiis. Il Brugge ha avuto la possibilità di entrare in Champions, ma nei preliminari ha trovato sulla sua strada il Manchester United e la doppia sconfitta lo ha relegato in Europa League. Giocare in terra belga non è semplice, lo sa bene il Torino che l’anno scorso ci ha pareggiato, però il Napoli ha le qualità per scardinare una difesa composta da Duarte e Mechele, due sconosciuti. L’allenatore Preud’homme dovrà fare a meno del portiere Ryan, passato al Valencia, e dell’attaccante De Sutter, approdato al Bursaspor. In squadra ci sono Bolingoli-Mbombo (cugino di Lukaku), Victor Vazquez e dal Lille è arrivato Diaby. Detto ciò non è una squadra irresistibile, o almeno non tale da mettere in discussione il passaggio del turno del Napoli. L’inizio stentato della nuova stagione di Jupiler League, sette punti in cinque gare, lo dimostra.

LEGIA VARSAVIA – Si tratta di uno dei maggiori club della Polonia. Può vantare dieci scudetti e diciassette coppe polacche, ma tuttavia in ambito europeo non ha mai brillato. L’anno scorso riuscì a superare in maniera netta il proprio girone di EL vincendo cinque gare su sei, ai 16.mi però dovette arrendersi alla maggior forza dell’Ajax. Quest’anno proverà a ripetersi in un girone molto più complicato. I polacchi hanno ceduto quello che era il loro principale finalizzatore, Orlando Sà, al Reading, ma in compenso è arrivato dal Videoton Nikolics, già in cima alla classifica marcatori del campionato. Ma l’ungherese non può di certo spaventare una squadra che ha in rosa Higuain.

MIDTJYLLAND – Una delle sorprese di questa competizione sono i danesi del Midtjylland. Il club infatti ha eliminato niente meno che il Southampton per poter far parte dei gironi di Europa League. E’ una società giovanissima, nata soltanto nel 2009, eppure l’anno scorso è riuscita a vincere il campionato danese avendo la meglio su squadre più blasonate come Nordsjelland e FC Copenaghen. Il Napoli non ha motivo di preoccuparsi di Duncan e compagni però la trasferta scandinava, sia per il clima che per la lontananza, non sarà una vera e propria passeggiata.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *