Jacopo Gino
No Comments

Balotelli al Milan: il ricatto di Raiola a Galliani

Mario Balotelli è ad un passo dal tornare a vestire la maglia del Milan. Improvviso ritorno di fiamma tra il Diavolo e SuperMario o ennesimo ricatto di Mino Raiola?

Balotelli al Milan: il ricatto di Raiola a Galliani
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Notizia bomba: Mario Balotelli torna al Milan, dopo un’estate stranamente passata lontano dai riflettori. I rossoneri hanno deciso di puntare ancora su SuperMario, proprio quando nessuno sembrava più pronto a dargli una possibilità. Quella dei rossoneri è stata un’improvvisa illuminazione? Difficile da credersi, piuttosto si potrebbe pensare che quel volpone di Mino Raiola ci possa aver messo nuovamente lo zampino.

NIENTE IBRA, PRENDITI BALOTELLI – I rossoneri puntavano forte su Zlatan Ibrahimovic, ma lo svedese si è dimostrato irraggiungibile: difficile discutere con gli sceicchi del PSG, forti di un contratto che lega lo svedese ai campioni di Francia fino al 2016. Solo quando ha capito che Ibra era irraggiungibile, il Diavolo ha virato su Balotelli. Una casualità? Probabilmente no. Guarda caso l’agente dei due attaccanti è lo stesso: ecco allora che il buon Mino potrebbe aver teso la sua ragnatela. Ibrahimovic al Milan a parametro zero la prossima estate, ma a patto che i rossoneri si accollino SuperMario nella stagione appena iniziata.

BUCO TAPPATO, FUTURO ASSICURATO – Due piccioni con una fava. O meglio: quattro risultati con un’operazione. Il Milan riempie il buco numerico in attacco, Zlatan rispetta il suo contratto multimilionario con gli sceicchi, Mino Raiola piazza un suo assistito in un grande club e Balotelli si evita una stagione da fuori rosa a Liverpool. Tutti contenti quindi, il matrimonio tra i rossoneri e l’agente va avanti.

NON E’ LA PRIMA VOLTA… – Che Raiola sia uno dei più potenti e abili procuratori dell’universo terracqueo è fuor di dubbio. Mino infatti è capace di gestire il suo parco giocatori come tante pedine, sistemandone diverse “ricattando” i club interessati alle sue prime donne. Un esempio lampante è quello di Maxwell, che ha seguito Zlatan Ibrahimovic all’Inter, al Barcellona e anche al PSG. La sensazione, che sfiora la certezza, è che Raiola abbia più volte giocato la carta Ibrahimovic per piazzare anche il terzino. Anche perché, a dirla tutta, forse il brasiliano ha avuto una carriera più importante di quanto i suoi mezzi tecnici potessero far presagire…

CERTI AMORI NON FINISCONO… – Frase detta poche ore fa da Adriano Galliani. Ma parlando di chi? In teoria il soggetto della dichiarazione d’amore doveva essere Mario Balotelli, ma la forte sensazione è che il vero amante e ricattatore di questo Diavolo possa essere in realtà il suo procuratore.

Supermario al Milan, che stratega Mino Raiola!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *