Francesco Ricciardi
No Comments

Milan, Romagnoli l’erede di Nesta? La qualità non basta

Un macigno sulle spalle e la spensieratezza del giovane talento: Alessio Romagnoli e un Milan da conquistare...

Milan, Romagnoli l’erede di Nesta? La qualità non basta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Alessio Romagnoli e una numero 13 sulle spalle. Niente di particolare, se non fosse che quel numero ha creato, plasmato, ideato un campione vero e proprio. Uno di quelli che non dimentichi da un giorno all’altro: Alessandro Nesta. L’ex capitano della Lazio e bandiera del Milan è stato uno dei difensori italiani,e probabilmente non solo, più forti di tutti i tempi. Il giovane talento della Primavera della Roma, invece, è un ragazzo di belle speranze. Cresciuto nelle giovanili giallorosse, è passato alla Sampdoria la scorsa estate, dove è stato guidato, magistralmente, da Sinisa Mihajlovic, che ha ritenuto giusto portarlo con sé al Milan.

Mancino, bravo ad impostare, molto forte di testa e nell’uno contro uno. Le qualità ci sono tutte, ma quando Alessandro Nesta arrivò dalla Lazio al Diavolo, era giù un giocatore formato. E questo non bisogna dimenticarlo. Inoltre ha sempre giocato con campioni di grandissima stazza, mentre Romagnoli dovrà guidare, sin da subito, la retroguardia del Milan, assieme ad un altro giovanissimo, Rodrigo Ely. La massa corporea, i movimenti, la qualità, sono tutte caratteristiche in comune, ma prima di eguagliare uno dei più grandi difensori di sempre, bisogna lavorare sodo, come ammesso dallo stesso ex Sampdoria.

Sinisa Mihajlovic ha voluto a tutti i costi Romagnoli con sé al Milan.

Sinisa Mihajlovic ha voluto a tutti i costi Romagnoli con sé al Milan.

E quale miglior maestro di vita e di campo di Mihajlovic? Il tecnico serbo è un mix di tutto: bravura, tatticismo, rigidità, potrebbe insegnare all’oramai ex Roma tutti i segreti necessari per sfondare definitivamente. Per questo Galliani ha fatto di tutto per regalarlo al proprio allenatore. Per questo il Milan ha puntato tutto e più di tutto su Romagnoli. Il talento al servizio della rinascita. Basterà una semplice 13 e una somiglianza troppo grande con Sandro Nesta? Al campo l’ardua sentenza. L’attesa ormai sta per terminare.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *