Francesco Ricciardi
No Comments

Tre motivi per cui Milan e Inter non sono da scudetto

Le milanesi a caccia di rivalsa: Milan e Inter, pronte alla guerra...

Tre motivi per cui Milan e Inter non sono da scudetto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Estate della rinascita per i club milanesi di Serie A. Milan e Inter erano chiamate a delle risposte sul mercato dopo tante ultime sessioni deludenti, senza colpi di rilievo capaci di far sognare i tifosi. Ma la strada verso il ritorno al successo è ancora lunga e colma di ostacoli.

IL PRIMO SI CHIAMA JUVENTUS – La squadra di Allegri ha cambiato moltissimo, perdendo tre fenomeni quali Pirlo, Vidal e soprattutto Carlitos Tevez. Subito rimpiazzati: a Torino sono arrivati Khedira, Dybala e Mandzukic, oltre che il promettente terzino brasiliano Alex Sandro. Inoltre i bianconeri cercano un trequartista e i nomi sono molto importanti. La Vecchia Signora, inoltre, viene da quattro scudetti di fila e ha confermato, in più occasioni, la mentalità vincente, da grandissima squadra.

RIPARTIRE DA ZERO – Milan e Inter dovranno lavorare in tal senso: ricostruire non è mai facile, perché si riparte da zero. Bisogna prima trovare le basi e poi ricamare. Le basi sembrano esserci, la qualità è aumentata. Si pensi a Bacca, Kondogbia, Murillo o Romagnoli. La mentalità è quella di sempre, per entrambi i club: vincere, il resto è sempre contato poco. Mancini e Mihajlovic saranno chiamati alla prova del nove. Le due società stanno spendendo molto e i risultati sono doverosi, almeno in parte.

CONCORRENZA – Infine c’è tanta concorrenza ai primi posti: in primis la Roma di Garcia, fresca della coppia da urlo Salah-Dzeko. Poi il Napoli di Sarri, che potrebbe rivelarsi una grande sorpresa. Senza dimenticare Lazio e Fiorentina. Insomma le avversarie non mancano, ma le milanesi vogliono sorprendere. Prepariamoci agli squilli di tromba.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *