Sanda Urda
No Comments

Moto3 Brno, dominio Honda Leopard nelle prove libere

Le giovani leve, sono stati i primi a scendere in pista con il ruolo di gommare l'asfalto

Moto3 Brno, dominio Honda Leopard nelle prove libere
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Piloti e team della classe cadetta, Moto3, si sono confrontati con difficili condizioni (tracciato da gommare e vento in FP1, alte temperature in FP2) che hanno condizionato le prime prove libere del bwin Grand Prix Ceské republiky, undicesimo appuntamento del mondiale.

Nonostante tra le due sessione c’è tanta differenza di temperatura pista l’Autodromo Brno sia conosciuto per la mancanza di grip, le giovani leve hanno dato il massimo in ogni sessione avvicinandosi al record di Fenati dell’anno scorso (con tre decimi abbondanti più basso) del miglior tempo di  Danny Kent (Leopard Racing), l’uomo della giornata per il 2’08.483.  Il felino inglese precede Brad Binder (+0.167s) con il Red Bull KTM Ajo team. Chiude la prima fila virtuale Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) dopo una scivolata nella FP1 (curva 7) e davanti a Efren Vasquez (+0.217s), compagno di Kent e quale ha condotto nella prima sessione, ma nel pomeriggio è stato rallentato da una caduta, dovendosi accontentare del quarto posto assoluto. Anche Romano Fenati (Sky Racing VR 46 Team) che era caduto nella seconda sessione alla curva 8, chiude la combinata in quinta posizione,grazie al suo miglior crono del mattino. Jorge Navarro (+0.430s) in sella alla Honda dell’Estrella Galicia 0,0 team, è sesto, mentre Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) ed Enea Bastianini (Gresini Racing Team Moto3), in settima, rispettivamente ottava casella. Isaac Vinales (provvisorio RBA Racing) in nona posizione, precede Phillip Oettl (Schedl Racing GP) che chiude la top ten. Vista la differenza di temperatura pista tra le due sessioni, che si traduce in mancanza di grip, la maggior parte dei piloti non ha migliorato il proprio crono nella FP2.

RACCONTO DELLA FP3– In condizioni migliori di temperature e asfalto, la classe cadetta ha avuto un ultima occasione per affinare il setting delle moto, prima della qualifica del pomeriggio. In vetta ancora Kent, che precede il rookie Fabio Quartararò (Estrella Galicia 0,0) e Oliveira con la KTM. Attenzione per i nostri con Bastianini 8°, Fenati nono e Antonelli decimo (scivolato sotto la bandiera a scacchi). Problemi anche per Locatelli (31°) che scivola anche lui perdendo il posteriore. Le giovani leve, girano ancora undici compresi in un secondo.

@rajasanda31

foto: motogp.com

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *