Connect with us

Amichevoli

Hertha Berlino-Juventus 0-2: gol di Matri e Krasic

Pubblicato

|

BERLINO, 28 LUGLIO – La Juventus, nella prima amichevole internazionale della nuova stagione, si impone per 2 a 0 sull’Herta Berlino. I gol portano la firma di Matri e Krasic, due che ai blocchi di partenza per il campionato potrebbero non esserci.

All’Olympiastadion, che sempre rievoca dolcissimi ricordi nella memoria di noi italiani, i bianconeri in total black si schierano con il 3-5-2, davanti la coppia Matri-Quagliarella. Di fronte, i tedeschi retrocessi in Zweite Liga con un classico 4-4-2.

Inizia bene l’Hertha che si fa vedere dalle parti di Storari prima con Kachunga (5′), sul cui tiro interviene Lucio a deviare, e poi Allagui (8’) che di testa, in girata, impegna Storari chiamandolo agli straordinari.

Al 20’ la rete che sblocca il risultato è di Alessandro Matri. L’attaccante, che non sembra farsi impensierire dalle voci di mercato che lo accostano al Milan di Allegri, viene imbeccato sul taglio da un preciso passaggio di Vidal, manda fuori tempo Burchert in uscita e insacca sul primo palo. Esce De Ceglie per problemi fisici e lascia la fascia di capitano a Marco Storari.

Al 25’ Beichler, il migliore dei tedeschi, impegna Storari con un preciso tiro sul secondo palo. Al 32’ un cross innocuo di Ndjeng che sembra essere controllato da Storari si infrange contro l’incrocio dei pali. Termina così un primo tempo non esaltante. Al rientro in campo sono due le novità: Boakye rileva Matri, Pazienza al posto di Lucio, con Marrone che scala al centro della difesa.

I ritmi della ripresa scemano inevitabilmente: i carichi di lavoro cominciano a farsi sentire e le gambe non girano. Il risultato è un secondo tempo povero di occasioni in cui l’unica eccezione è il palo di testa di El Saar. Conte ne approfitta per mandare in campo dei giovani come Rugani in difesa, Gabriel Appelt e Bouy al centro del campo, e i partenti Pazienza e Krasic, quest’ultimo schierato nei due davanti.

La partita sembrerebbe avviarsi senza particolari sussulti verso la conclusione, quando, all’89’, un’ottima ripartenza avviata da Gabriel e ben sviluppata da Bouy e Untersee sulla destra viene finalizzata da una conclusione vincente, potente e precisa proprio dall’epurato Milos Krasic. Un gol che forse varrà a incrementare la valutazione del serbo che non rientra nei piani di Conte e la cui maglia n° 17 non viene venduta nello store online della Juventus.

Questi i ventidue titolari:

HERTA BERLINO: Burchert; Ndjeng, Hubnik, Brooks, Schulz; Beichler, Kluge, Niemeyer; Knoll; Kachunga, Allagui.

JUVENTUS: Storari; Lucio, Masi, Rugani; Lichtsteiner, Vidal, Marrone, Asamoah, De Ceglie; Matri, Quagliarella.

Giuseppe Alessi

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending