Cristy Marinari
No Comments

Lazio, 3 motivi per cui Lucas Biglia vale 50 milioni

Claudio Lotito respinge le offerte al ribasso, chi vuole il Principito Lucas Biglia dovrà sborsare 50 milioni di euro

Lazio, 3 motivi per cui Lucas Biglia vale 50 milioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Lazio non ha intenzione di perdere il suo nuovo capitano e rimane ferma sulla sua posizione: 50 milioni è il prezzo per il Principito. Avevano destato scalpore e gettato un’ombra sul futuro del centrocampista in maglia biancoceleste le dichiarazioni rilasciate dall’argentino alla vigilia della Supercoppa: “ Ora che sono capitano resterò sicuramente? Non lo so, può succedere di tutto, non dipende da me”. La partenza di Lucas Biglia, ad oggi esclusa categoricamente dalla dirigenza biancoceleste, avverrebbe solo in determinate condizioni: nel caso di sconfitta nei preliminari e solo a fronte di un’ offerta irrinunciabile. Al momento nessuno ha messo così tanti soldi sul tavolo nonostante le molte pretendenti e la lista che si allunga. Lucas Biglia vale così tanto? Ecco i tre motivi per cui vale 50 milioni.

TUTTI PAZZI PER LUCAS– Ha i numeri dalla sua parte. Come se il campionato non fosse bastato, anche la Coppa America è stata per Lucas Biglia una vetrina importante. Nessun giocatore ha una percentuale tanto alta di passaggi precisi, solo il compagno di squadra Leo Messi ha toccato più palloni. Un giocatore così ha fatto venire l’acquolina in bocca alle big europee e le telefonate a Formello sono aumentate. Vice campione del mondo, sfiorata la Coppa America, terzo posto in campionato la passata stagione, il Pricipito non si è fatto mancare davvero niente.

REGISTA– Perché Lucas Biglia è un giocatore da 50 milioni? Si potrebbe rispondere in modo elementare; perché è forte! Talento abbinato ad una tecnica eccelsa; più di un centrocampista, un regista vero e proprio. Non è facile avere rapidità di pensiero sotto pressione, eppure Lucas Biglia mantiene sempre la lucidità necessaria per sbrogliare il bandolo della matassa. Non dimentichiamo la precisione nel realizzare assist decisivi (che non è cosa da tutti), e tutte queste qualità compensano il suo unico neo di non essere esageratamente veloce. Il calcio dopotutto non è una sola questione di corsa.

INSOSTITUIBILE PER LA ROSA– Era un’incognita all’inizio,ma a due anni dal suo arrivo in Italia ha sciolto tutti i dubbi su di lui diventando insostituibile. Questa è la metamorfosi di Lucas Biglia. Dopo aver accarezzato il sogno mondiale è entrato nel cuore del centrocampo biancoceleste e si è imposto diventando un elemento insostituibile per lo scacchiere tattico di Stefano Pioli. Il suo potenziale è esploso partita dopo partita, Lucas Biglia in zona centrale è una garanzia.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *