Gianpiero Farina
No Comments

Juventus-Lazio 2-0: le pagelle biancocelesti

Felipe Anderson l'unico a provarci, male Cataldi e Onazi

Juventus-Lazio 2-0: le pagelle biancocelesti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Continua la maledizione Juventus per la Lazio. Dopo la sconfitta in Coppa Italia, arriva anche quella in Supercoppa. 2-0 il risultato finale maturato grazie alle reti, entrambe nel secondo tempo, di Mandzukic e Dybala. Dei biancocelesti preoccupa la condizione fisica, apparsa deficitaria. Hanno pesato le assenze di Parolo e Lulic, ma per il preliminare contro il Bayer Leverkusen occorre una svolta. Ecco le pagelle dei capitolini.

PAGELLE LAZIO

MARCHETTI 6 – Salva ad inizio ripresa su Mandzukic. Non può nulla sui gol.

RADU 5 – Nel primo tempo soffre Lichsteiner. Nel secondo tempo è dalla sua parte che nasce l’azione del vantaggio. Non dà sicurezza.

GENTILETTI 6 – Svolge il suo compito senza commettere errori clamorosi. Non è nelle migliori condizioni e si vede.

DE VRIJ 6 – Gioca un gran primo tempo, facendo valere fisico e senso dell’anticipo. Si fa superare dal cross di Sturaro e Mandzukic non perdona.

BASTA 5,5 – Prestazione non brillante del terzino della Lazio. Non si vede praticamente mai in fase offensiva.

CATALDI 5 – Ha il compito di limitare Marchisio e questo non gli permette di entrare nel vivo del gioco. (dal 75′ KISHNA S.V.)

BIGLIA 5 – Non riesce a prendere in mano la manovra biancoceleste. Paga una condizione fisica tutt’altro che ottimale.

ONAZI 5 – Combatte e lotta, ma sbaglia troppo in fase d’appoggio.

CANDREVA 5,5 – Corre, si fa vedere e ci prova più volte dalla distanza. Ma risulta poco incisivo.

KLOSE 5,5 – Si sacrifica nel lavoro di sponda e cercando di far salire la squadra, ma questo lo rende praticamente innocuo in fase offensiva (dal 60′ DJORDJEVIC 5,5 – Un colpo di testa debole nei minuti finali. E nient’altro.)

FELIPE ANDERSON 6 – E’ l’unico a provarci e a creare qualche pericolo alla difesa bianconera. Il più brillante, o forse il meno peggio, in casa Lazio (dall’86’ MORRISON S.V.)

PIOLI 5,5 – Manca ancora una volta la possibilità di vincere il suo primo trofeo. In vista del preliminare preoccupano condizione fisica, assenza di gioco e di mordente. Mancano ancora 10 giorni, ma un piccolo campanello d’allarme è suonato.

Gianpiero Farina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *