Filippo Giannitrapani
No Comments

5 motivi per puntare nuovamente su Shaqiri

Arrivato lo scorso gennaio, l'ala ex Bayern Monaco, è finita sempre più ai margini della rosa di Mancini, che addirittura l'ha inserito nella lista delle cessioni. Ma se si decidesse di puntare nuovamente sull'elvetico?

5 motivi per puntare nuovamente su Shaqiri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Shaqiri, classe ’91, era arrivato a Milano come l’eroe della patria, che avrebbe aiutato l’Inter a risorgere dalle ceneri. Ma, dopo un buon inizio, lo svizzero è finito nel dimenticatoio per via di prestazioni deludenti che hanno convinto Mancini a preferire Hernanes. Messo sul mercato, ha rifiutato qualche destinazione inglese ed è poco convinto di alcune destinazioni in Bundesliga. Adesso potrebbe restare in nerazzurro e giocarsi le sue carte. Perché puntare di nuovo su Shaqiri? Analizziamo i motivi.

1) L’ETA’ E’ DALLA SUA PARTE – Shaqiri ha solo 23 anni, che fanno di lui un giocatore giovane di grande talento. Ha dimostrato magari poca continuità, ma con un po’ più di impegno e costanza può giocarsi decisamente le sue chance per un posto da titolare.

2) IL RAGAZZO HA I NUMERI – Lo svizzero è uno che i colpi l’ha sempre avuti. Giocate di classe, dribbling e reti di alto livello, avevano convinto il Bayern ha comprare il giocatore dal Basilea. Coi tedeschi vincerà tutto, avendo un ruolo importante nella squadra.

3) DIFFICOLTA’ A TROVARE IL SOSTITUTO – L’Inter in questi mesi ha provato a comprare Perisic, Callejon, ma senza riuscire a trovare un’intesa con i club. La difficoltà a raggiungere gli esterni richiesti da Mancini potrebbe essere l’arma utile per Shaqiri, che da esubero potrebbe ritrovarsi protagonista della stagione nerazzurra.

4) IL MODULO – 4-3-3 , 4-2-3-1, 4-3-1-2:  tutti moduli nei quali Shaqiri, ala veloce dotata di buon dribbling e tiro, potrebbe trovare spazio ed esprimere il suo calcio. Perché spendere per altri giocatori quando potresti avere in casa la soluzione?

5) UNA SECONDA POSSIBILITA’ NON SI NEGA A NESSUNO – Perché non dare una seconda possibilità a Shaqiri? Nei primi mesi in nerazzurro ha collezionato 20 presenze con 3 goal, di certo non uno score da top player, ma bisogna ricordarsi che è arrivato a campionato in corso, che tutta la squadra non ha disputato una buona stagione e che veniva da un campionato completamente diverso e con una preparazione diversa. L’aver fatto la preparazione con la squadra potrebbe far vedere a tutti chi è il vero Shaqiri.

Questi sono solo 5 dei motivi che potrebbero far puntare l’Inter nuovamente su Shaqiri, che potrebbe prendersi per mano la squadra e portarla in Champions League e magari anche più in alto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *