Modestino Picariello
No Comments

La mano di Allegri sulla Supercoppa italiana della Juve

A casa Milan non dimenticano le caterve di infortuni che hanno costellato gli ultimi due anni della gestione di Max Dai Dai, ma ora la tempesta è passata e colpisce dalle parti di Torino

La mano di Allegri sulla Supercoppa italiana della Juve
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

I tifosi milanisti staranno ridendo non poco sotto i baffi: con l’infortunio di Morata, tra cessioni e forfait, per la Supercoppa Italiana la Vecchia Signora ha perso 5 titolari su 11, tra cui tutto l’attacco titolare. E se poco si può fare per Pirlo e Tevez, che hanno ceduto alle lusinghe di mercato, quattro infortuni muscolari in pre-campionato (Morata, Chiellini, Barzagli e Khedira) alla Juve non se li ricordano dai tempi di Pappagone e dovrebbero far riflettere su chi gestisce la preparazione atletica. A casa Milan non dimenticano le caterve di infortuni che hanno costellato gli ultimi due anni della gestione di Max Dai Dai, ma ora la tempesta è passata e colpisce dalle parti di Torino. E se l’anno scorso la Juve di Cont… ehm, Allegri, si era salvata perchè la preparazione era stata preimpostata dal pugliese (su cui si potrà dire tutto, ma 102 punti in campionato senza una buona forma fisica te li sogni) adesso che il livornese può mettere le sue idee di calcio in allenamento, i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Occhio, la Juve ha tutte le carte in regola per restare nettamente favorita per la sfida contro la Lazio, a costo di arrivarci però alla sfida: anche la medicina di oggi, in tempi così stretti, non può fare miracoli…

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *