Luigi Fontana
No Comments

Draxler alla Juventus? Per ora è ni. I 5 ostacoli che Marotta deve superare

La Juventus ha in mente un gran colpo per la trequarti. Sarà Draxler? Sembra proprio che sia il primo obiettivo, ma ci sono degli ostacoli. Vediamo quali

Draxler alla Juventus? Per ora è ni. I 5 ostacoli che Marotta deve superare
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Julian Draxler a colazione, pranzo e cena. Tg sportivi, notizie dalle fonti più autorevoli: il mercato della Juventus ha un solo nome ed è quello del tedesco dello Schalke. Marotta e Paratici sono alla (disperata) ricerca di un numero dieci che faccia sognare il popolo bianconero, che prenda l’eredità di Del Piero e Tevez e porti la Juventus quantomeno ai livelli dell’anno scorso. Ma per ora l’accordo non c’è. Ci sarà? Non lo sappiamo, ma abbiamo individuato i 5 scogli da superare.

COSTO DEL CARTELLINO – Draxler nasce come alternativa a Mario Götze, un’alternativa quasi low cost. 15 mln + bonus, pensa Marotta. Pensa male. Quando ha presentato l’offerta da 15 parte fissa + 10 legati ai bonus, gli hanno riso in faccia. “Cos’è, uno scherzo?” – ha pensato Heldt. Marotta deve alzare l’offerta, arrivare quantomeno a 25-30 milioni. Non sarà facile.

INGAGGIO SPACCASPOGLIATOIO – La prima richiesta di Draxler ha lasciato basita la Juventus: 5 milioni annui. Impossibile, così ha abbassato le pretese a 3,5. Tanti quanti ne guadagna Bonucci, che ha appena rinnovato il contratto, dopo 5 anni di sacrifici e 4 di successi. Cosa penserebbe un senatore dello spogliatoio se vedesse un 21enne che deve ancora dimostrare tutto il suo valore percepire il suo stesso stipendio?

Draxler

Julian Draxler, desiderio di mercato della Juventus

INFORTUNI – Durante OM-Juventus, Khedira ha subito un infortunio muscolare. Forse sarà una lesione, ma di sicuro c’è che la Juve non può permettersi di acquistare un altro calciatore che ha i muscoli fragili. Beh, andate a vedere un po’ il numero di partite che ha disputato Julian negli ultimi due anni. Praticamente un quinto di quelle che dovrebbe realmente disputare in bianconero. La Juve può permettersi di azzardare un altro acquisto incline a farsi continuamente male?

NUMERO DI GOL – Una sola stagione è andata bene per il tedesco in termini di gol: annata 12-13, condita da ben 13 gol. Per il resto, poco o niente. In linea teorica, Draxler dovrebbe prendere il posto di Arturo Vidal, che garantiva un minimo di 10 gol (ultima stagione a parte). Ci riuscirà il buon Julian? Se dovesse essere acquistato, dovrà farcela, altrimenti sarà flop.

MENTALITA’ – Alla Juve conta vincere. Quando vesti il bianconero, il gol è relativo, la prestazione è ininfluente, se non arriva il risultato. Si ricorderà sempre ciò che è stato alla fine e non ciò che è successo durante. Draxler proviene da una realtà sicuramente ottima come lo Schalke, ma paragonato ai grandi trequartisti in giro per il mondo, ha vinto quasi nulla. Nulla, a livello di club, perché una Coppa di Germania e una Supercoppa valgono ben poco, ma la sua bacheca è arricchita dal Mondiale in Brasile, in cui lui è stato comprimario. Gente, invece, come Götze, Isco, Oscar, sa come si vince. E se Draxler sarà un nuovo calciatore della Juventus, dovrà capirlo in fretta.

Luigi Fontana (@luigifontana24)


Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *