Connect with us

Buzz

I cattomasochisti di Jose Mourinho

Pubblicato

|

José Mourinho, tecnico del Chelsea
Benitez , uno dei nemici di Mourinho

Benitez , uno dei nemici di Mourinho

Se si occupasse della dieta del marito, piuttosto che parlare di me, non commetterebbe questi errori: no, signori, a rilasciare questa dichiarazione non è stata una comare stizzita o un ominicchio alle prese con una battuta da torci budella, ma quello che è considerato quasi all’unanimità, il più grande comunicatore calcistico di quest’epoca, Jose Mourinho.

TRA MOGLIE E MARITO… – Questi i fatti: Monserrat Seara, moglie di Benitez, osa dire una battuta sul vate Mourinho durante una lunga intervista: “Mio marito mette a posto i casini che combina l’amico (Mourinho)”. Battuta, va detto, assolutamente tale perchè la moglie di Benitez tutto è fuorchè stupida: nei confronti diretti di carriera, il marito ha sempre perso col portoghese. Ma dato che il Vate, quando in paradiso ricordavano che l’ironia va anche subita, stava già allenando, ha risposto con la solita classe da lord, insinuando, senza che Benitez fosse chiamato in causa, più di un dubbio sui chili di troppo del “ciccione” (così lo chiama in diverse conversazioni private).

LA MIGLIOR DIFESA E’…. L’OFFESA – Nel vademecum del buon comunicatore c’è una piccola regoletta non scritta ma sempre applicata: “quando, in una discussione pubblica, attacchi l’avversario sul personale, hai già perso, perchè vuol dire che non hai nient’altro su cui contestarlo”. Ecco, da questo punto di vista, Mourinho è un pessimo comunicatore, famoso per i suoi insulti (il cognome di Lo Monaco, l’età di Ranieri, la prostituzione “intellettuale” dei giornalisti), con, però, il pubblico perfetto: molti sono talmente stufi del solito perbenismo calcistico, che pur di sentire qualcosa di più “ruspante”, sono pronti a farsi ingiuriare addosso, godono nel soffrire e quando possono porgono pure l’altra guancia. Perfetti cattolici, col Dio Vate da idolatrare. Del resto, siamo nati per soffrire, tanto vale farlo con stile. Ma smettiamo (tifosi e giornalisti) di lamentarci se di noi pensano malissimo: preghiamo il nostro Dio e accettiamo il suo baratto, una vita eterna con precarietà e poca fama in cambio della nostra dignità di uomini. Del resto, ci siamo già venduti, intellettualmente: Jose lo sa e nessuno gli farà cambiare idea.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending