Connect with us

Focus

Le promesse da marinaio di Claudio Lotito: un passato da mozzo?

Pubblicato

|

Lazio non mercato.
Hernanes in lacrime: questo è il momento in cui lascia definitivamente la Lazio.

Hernanes in lacrime: questo è il momento in cui lascia definitivamente la Lazio.

“Parole, parole..” dice una famosa canzone e migliaia sono quelle uscite dalla bocca del presidente biancoceleste Claudio Lotito che, con un passato da mozzo alle spalle evidentemente, ha continuato a far promesse da marinaio. Al grido di “ Claudio Lotito facci un comunicato” ci incamminiamo sul viale dei ricordi con la top five delle parole date e mai mantenute.

UNO SCUDETTO ENTRO I PRIMI TRE ANNI – Correva l’anno 2004 quando il trono di Formello fu occupato dalle regali natiche di Claudio Lotito. Non vendeva sogni ma solide realtà dichiarò, promettendo una formazione stellare che entro tre anni avrebbe portato a Roma un altro scudetto. Ne sono passati undici e il tricolore è ancora latitante.

IL FANTOMATICO STADIO DELLE AQUILE –  “Ho un progetto di stadio che quello della Juventus in confronto sembrerà un laghetto delle anatre”, esordì sprezzante il presidente della Lazio e sprezzante prese per i fondelli tutti i tifosi biancocelesti, che non ne rimasero poi tanto stupiti. La fantasmagorica costruzione avrebbe dovuto far impallidire i torinesi nel 2008, poi slittò al 2010, ma di Stadio delle Aquile al 2015 nenche un mattone .

QUATTRO CAMPIONI IN ARRIVO – 2012 e Claudio Lotito pronunciò una frase indimenticabile : “ Porterò quattro campioni!”. Di questo comunicato però rimase solamente la voce nell’altoparlante dell’ areoporto di Fiumicino che annunciava lo smarrimento dei quattro fenomeni persi come tanti altri bagagli.

COMBATTERE LO STRAPOTERE DEL NORD –  Dopo la vittoria della Coppa Italia contro la Roma nel luglio 2013, Claudio Lotito promise che i colori romani avrebbero scansato sul podio i soliti del nord. Ma non è forse vero che dopo appena sei mesi vendette Hernanes all’Inter, ovvero una squadra del nord?

ACQUISTATO IL NUOVO CAVANI – Settembre 2013, ennesimo calciomercato delle burle, Burak Ylmaz era ad un passo dalla Lazio e l’accordo saltò a dieci minuti dalla firma. Claudio Lotito si dichiarò furente con l’agente del calciatore minacciando una denuncia. Non fu però presentata mai per colpa dei fax difettosi di Formello,ma la verità era un’altra: il vero colpo di mercato era Bryan Perea, ovvero il nuovo Cavani!

Inconsapevole comico, un po’ gigione come gli attori di una volta, continua la sua presidenza tra battute di cabaret e comunicati, dai Claudio Lotito non smettere di far sognare.. in effetti campioni e stadio giusto nei sogni .

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending