Connect with us

Prima Pagina

Milan, i tre motivi per credere allo scudetto

Pubblicato

|

Mihajlovic, allenatore del Milan

La stagione di Serie A è  iniziata con la stesura del calendario dell’anno 2015\2016, che si prospetta essere uno degli anni più belli e combattivi, soprattutto per la lotta allo scudetto. La Juve ha cambiato letteralmente volto, ragion per cui gli equilibri della passata stagione potrebbero saltare. Intanto, tutte le inseguitrici si sono rinforzate e finalmente anche il Milan, a differenza degli ultimi anni, sembra possa candidarsi alla corsa per la vittoria finale.

Proviamo adesso ad individuare, quindi, i tre motivi per i quali il Milan e i milanisti possono credere allo scudetto.

MIHAJLOVIC – Grazie ai metodi dell’allenatore serbo, la rosa rossonera sembra aver ritrovato la disciplina e la costanza lavorativa che servono per puntare a traguardi ambiti, cosa che in questi ultimi anni, dopo l’addio di Allegri è venuta a mancare, visto che sia Seedorf che Inzaghi si sono dimostrati non all’altezza del compito. Il serbo, che ha già accumulato diverse esperienze in campo nazionale e internazionale, avendo allenato il Bologna, Catania, Fiorentina, la nazionale serba e la Sampdoria, si presentera’ ai nastri di partenza diversamente dal suo predecessore e sarà sicuramente più adatto a rivestire la carica di head coach.

Sarà Bacca, con Luiz Adriano, la nuova coppia d'attacco del Milan

Sarà Bacca, con Luiz Adriano, la nuova coppia d’attacco del Milan

LUIZ ADRIANO\BACCAIbrahimovic rimane ancora un’incognita, quindi ai milanisti non resta che puntare sulla nuova coppia di attacco Adriano\Bacca e non è poca roba. I due hanno segnato 232 gol, 116 gol a testa in carriera, ed hanno dimostrato di essere giunti ad una maturità tale da poter indossare la maglia rossonera. Certo che la loro convivenza è tutta provare, ma se i due riusciranno a trovarsi e a giocare bene insieme, sarebbero una delle coppie più forti del campionato.

L’ASSENZA DELLE COPPE – Ultima, ma non in ordine di importanza è l’assenza delle coppe europee, che per i tifosi può sembrare una cosa molto brutta, ma che per una squadra che sta ripartendo quasi da zero, è l’ideale. Ma visto che si parla sempre del Milan, la congiunzione astrale di tutti questi aspetti, potrà portare non solo ad una stagione di rinascita, ma anche ad una stagione con qualche vittoria in bacheca.

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending