Connect with us

Prima Pagina

Gonzalo Higuain, lascia o raddoppia?

Pubblicato

|

Eccellente la prestazione di Gonzalo Higuain contro la debole difesa turca

Finalmente è tornato, dopo le innumerevoli dichiarazioni di Sarri e di ADL sul tema più bollente dell’estate in casa Napoli. Higuain è arrivato nel ritiro a Dimaro, raggiungendo i suoi compagni e il suo nuovo mister, con il sorriso sulle labbra e con la voglia(?) di ricominciare a giocare per quei colori e quella città che tanto lo amano nonostante, per certi versi, l’argentino sia in debito con tutti i suoi fan azzurri.

Mentre era lontano anni luce dal Golfo, sono circolate tantissime voci di un suo possibile addio e anzi, molte ne circolano ancora adesso, visto che squadre come l’Arsenal e il Psg (nel caso di un addio anticipato di Ibra), sono alla ricerca spasmodica di una punta centrale per completare il loro attacco. Anche se Higuain ha una valutazione molto alta, la sua permanenza al Napoli è al momento quasi certa, anche perchè i campioni come lui, sul mercato attuale, sono davvero pochi e per il Napoli sarebbe impossibile rimpiazzarlo senza la giusta pianificazione previa.

RINNOVO E RILANCIOHiguain rinnoverà a breve il suo contratto con il Napoli, allontanando (forse) definitivamente tutte le voci che lo volevano lontano dalla società di ADL ed è stato proprio il presidente azzurro a confermare la notizia. L’acquisto migliore per Sarri potrebbe essere proprio Higuain. Il rinnovo che lo blinderà alla maglia azzurra, potrebbe ridare a Gonzalo quella fiducia nel progetto Napoli e quella spinta psicologica per dimenticare i momenti orribili vissuti nella passata stagone.

ASSENZA DI ALTERNATIVE – Una cosa è certa, nel caso in cui il Pipita scegliesse di andar via, per il Napoli si prospetterebbe una ricerca davvero complicata per una nuova punta, visto che gli attaccanti di questa qualità, con prezzi abbordabili e con un ingaggio accettabile per gli standard azzurri, sono davvero molto pochi. Al momento è insostituibile e fatta eccezione per un surreale ritorno di Lavezzi, qualsiasi soluzione alternativa si potrebbe rivelare come un netto passo indietro rispetto all’argentino.

Raul Parrella @RaulParrella

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending