Connect with us

Ciclismo

Greipel chiude con il poker. Il Tour è di Froome

Pubblicato

|

Greipel ultima tappa Tour.

Andrè Greipel s’impone sui Campi Elisi, vincendo così la quarta tappa in questo Tour. E’ il giorno della passerella per Chris Froome, che bissa il successo del 2013. Sul podio lo scortano due corridori della Movistar: Nairo Quintana e Alejandro Valverde. Quarto posto per Vincenzo Nibali.

DOMINA LA PIOGGIA – A dominare l’ultima tappa di questa Grand Boucle è la pioggia. Ed è per questo che la giuria decide di neutralizzare la corsa a partire dal primo passaggio sul traguardo, ossia a 70 km dall’arrivo. La corsa entra nel vivo quando le squadre di Sagan, Greipel e delle altri velocisti iniziano a fare la corsa. Ma ecco il tentativo di giornata. Ci provano in tre ad evitare la quasi scontata volata: Nelson Oliveira (Lampre-Merida), Pierre-Luc Périchon (Bretagne-Séché Environnement) e Kenneth van Bilsen (Cofidis). Ci prova anche Rohan Dennis, prima maglia gialla di questo Tour, ma il gruppo non lascia spazio e ecco che, nell’ultimo giro, avviene il ricongiungimento. Nell’ultimo chilometro c’è una caduta nelle retrovie. Ma la volata è già partita. Kristoff prova a giocare d’anticipo, ma Greipel esce dalla sua ruota e fa poker. Il corridore della Katusha viene superato anche dal francese dell’Europcar Bryan Coquard e deve accontentarsi del terzo posto.

IL BIS DI FROOME – Oltre che della quarta vittoria di Greipel, i Campi Elisi sono il palcoscenico del trionfo di Chris Froome. L’anglo-kenyota del Team Sky ha bissato il successo del 2013 gestendo un vantaggio costruito nelle prime due settimane, soprattutto nelle tappe pireanaiche. Secondo un Nairo Quintana che in salità ha dimostrato di essere il più forte ma che, forse, ha attaccato troppo tardi.. Terzo gradino del podio per un Valverde che ha fatto della costanza il suo punto di forza. Fuori dal podio gli altri due uomini più attesi, Contador e Nibali. Ma se il sicliano ha quantomeno piazzato l’acuto nella tappa di venerdì, lo spagnolo non lascia alcuna traccia in questo Tour. Probabilmente la condizione non era delle migliori.

Gianpiero Farina

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending