Connect with us

Ciclismo

Il ruggito dello Squalo: Nibali s’impone a la Toussuire

Pubblicato

|

Vincenzo Nibali vittoria tappa Tour.

Vincenzo Nibali vince la diciannovesima tappa del Tour de France dopo una straordinaria azione solitaria e ora è quarto nella generale ad 1’20 dal terzo posto, occupato da Alejandro Valverde. Quintana secondo a 44″ con 30″ secondi di vantaggio su Chris Froome, arrivato terzo a 1’14”. Il colombiano ha ora un ritardo di 2’38”. Domani sarà decisiva l’Alpe d’Huez.

L’ATTACCO SUL COL DE LA CROIX DE FER – Un’inedita partenza tutta in salita verso la vetta del Col du Chaussy, 15,4 km con pendenza media del 6,3%, fa subito capire di che genere sia la tappa odierna. E sono fuochi d’artificio immediati: ci provano Peraud, Rodriguez, ma soprattutto Contador, Valverde e Nibali. A quel punto il Team Sky si mette all’inseguimento e, poco prima dello scollinamento, avviene il ricongiungimento. Però questo porta Froome a restare praticamente solo, in quanto anche Geraint Thomas si stacca.  Nella discesa si costituisce una fuga composta da 21 corridori: Tanel Kangert (Astana), Romain Bardet (AG2R-La Mondiale), Roman Kreuziger e Michael Rogers (Tinkoff-Saxo), José Herrada and Malori (Movistar), Tony Gallopin e Tim Wellens (Lotto-Soudal), Joaquim Rodriguez e Alberto Losada (Katusha), Rigoberto Uran (Etixx), Pierre Rolland, Cyril Gautier e Romain Sicard (Europcar), Steven Kruijswijk (LottoNL-Jumbo), Ruben Plaza (Lampre-Merida), Dylan van Baarle (Cannondale-Garmin), Nicolas Edet (Cofidis), Stef Clement e Jarlinson Pantano (IAM), Stephen Cummings (MTN-Qhubeka). Sulle rampe della Croix de Fer si decide la tappa: Rolland si avvantaggia sugli altri fuggitivi, che vengono riassorbiti, e Nibali, approfittando di un leggero problema meccanico di Chris Froome, sferra un attacco deciso che gli permette di scollinare con una quarantina di secondi sugli altri big.

QUINTANA SI MUOVE TARDI –  Sulla successiva asperità di giornata, il Col du Mollard, il siciliano dell’Astana raggiunge il francese dell’Europcar. All’inizio dell’arrampicata finale verso La Toussuire, il vantaggio dei due sul gruppo maglia gialla, tirato dalla Movistar, è di circa 2′. Ed è proprio sull’ultima salita che Nibali completa l’opera liberandosi di Rolland quando mancano 16 km al traguardo. Negli ultimi 5 km, dietro si scatena Nairo Quintana, che stacca Froome ma, forse, si muove troppo tardi. Il britannico riesce a limitare i danni mentre saltano Contador e Valverde. Vincenzo Nibali centra il suo quinto successo al Tour de France. E ora il podio non è più utopia.

Gianpiero Farina

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending