Giulia Cassini
No Comments

Lucchesi e le sue nuove texture

Sorprese d'arte nell'incanto dei vecchi carugi

Lucchesi e le sue nuove texture
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Simone Lucchesi con Serenella Messina e Mauro Manco

Simone Lucchesi con Serenella Messina e Mauro Manco

Simone Lucchesi e i suoi personaggi carichi di ironia e trasgressione invaderanno il minuscolo e affascinante borgo di Castè (in provincia de La Spezia) dal 28 luglio al 7 agosto.

IL BACKGROUND-L’esposizione “Texture” di Lucchesi, illustratore triestino che ha firmato pannelli scenografici e grafiche per Mediaset e per diversi giornali e riviste, fa parte della rassegna estiva di spettacolo e arti varie organizzata ogni anno dai 26 abitanti di Castè con il supporto di amici, aziende e associazioni del territorio, come spiega la consulente marketing e comunicazione presso Castèstyle Serenella Messina, al fine di far conoscere questo piccolissimo borgo che era quasi disabitato fino all’inizio del 2000 ed oggi si sta affermando come punto d’incontro per artisti di varie discipline e spazio espositivo a cielo aperto. Una nuova Saint Paul De Vence, ma più autentica e meno commerciale, che gli amanti dell’arte sperano prenda sempre più piede.

LA MOSTRA – “Texture” di Lucchesi presenterà diversi disegni e illustrazioni stampati su supporti naturali , in particolare vetri e legni o illustrazioni con fondali che riproducono muri e pietre; il fondale , la texture appunto , diventa parte integrante dell’opera conferendo al disegno una dimensione spaziale o perfino temporale, ricca di significato. Lucchesi, che ha realizzato anche fondali scenografici disegnati per la televisione, da tempo ha abbandonato il foglio per iniziare una ricerca su nuovi supporti per le sue coloratissime illustrazioni, tanto da fondare l’azienda Castèstyle che realizza mobili d’arte. La nascita di Castèstyle , il bisogno di contatto con la natura, la necessità di lavorare con piccoli artigiani e il progetto di rinascita di Castè, hanno portato Lucchesi a lasciare Milano, dove ha vissuto e lavorato 15 anni, per trasferirsi nel minuscolo borgo che d’inverno conta solo 16 abitanti e dove alterna l’attività di artista a quella di boscaiolo. La mostra incentrata su Simone Lucchesi  si articolerà tra la locanda del borgo, per la sessione Castètigusto , e i caruggi del villaggio dove, per la sezione CastèOff curata da Mauro Manco e Roberto Bertonati, verranno esposte le opere su materiali naturali e legno.

Il 28 luglio alle 18,30 brindisi di inaugurazione della mostra con Simone Lucchesi , alle 21,30 sul palco di teatro corte Paganini il regista e attore Marco Balma sarà protagonista di Serata con Pablo, un recital di poesie di Pablo Neruda con l’accompagnamento musicale del chitarrista e arrangiatore Matteo Patelli .

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *