Connect with us

Ciclismo

Bardet, che impresa sulle Alpi!

Pubblicato

|

Romain Bardet 18a tappa Tour.

Romain Bardet vince la diciottesima tappa del Tour de France. Il francese dell’AG2R, protagonista di una grande azione solitaria, precede, sul traguardo di Saint Jean de Maurienne, Rolland e Anacona. Nessun cambiamento rilevante in classifica generale, nonostante i tentativi di Contador, Nibali e Quintana.

FUGA A 29 – Anche oggi si parte a tutta. Sul Col Bayard si avvantaggiano in 29: Jakob Fuglsang (Astana), Romain Bardet, Jan Bakelants e Christophe Riblon (Ag2r), Thibaut Pinot (Fdj), Roman Kreuziger e Michael Rogers (Tinkoff), Jonathan Castroviejo e Winner Anacona (Movistar), Damiano Caruso e Rohan Dennis (Bmc), Thomas De Gendt (Lotto-Soudal), Georg Preidler (Giant), Joaquim Rodriguez (Katusha), Michael Matthews e Simon Yates (Orica), Pierre Rolland, Cyril Gautier, Romain Sicard e Thomas Voeckler (Europcar), Julian Arredondo e Bob Jungels (Trek), Ruben Plaza (Lampre-Merida), Andrew Talansky, Ryder Hesjedal e Dan Martin (Cannondale), Stef Clement (Iam), Jan Barta (Bora), Serge Pauwels (Mtn). I fuggitivi guadagnano un vantaggio intorno ai 5 minuti. La salita più importante di giornata è il Col du Glandon, 21,7 km con pendenza media del 5,1%. Inizialmente davanti rimangono in undici, ma poi a far la differenza è Romain Bardet, che scollina in solitaria. Tra i big intanto ci provano sia Alberto Contador, protagonista di una caduta nella tappa di ieri, che Vincenzo Nibali, che Nairo Quintana, ma, grazie anche alla successiva discesa, Froome riesce a chiudere. Ed è proprio in discesa che Bardet riesce a fare ancor di più la differenza aumentando il suo vantaggio.

ASCESA FINALE – Sull’ultima asperità di giornata, i Lacets di Montvernier, 3,4 km con 18 tornanti e una pendenza media dell’8,2%, il francese dell’AG2R gestisce il suo vantaggio e arriva da solo sul traguardo di Saint Jean de Maurienne con 33″ su Rolland, secondo, e 59″ su Anacona, terzo. Ottimo ottavo posto per Damiano Caruso, primo degli italiani. Tra gli uomini di classifica, ci provano ancora Contador, Nibali e Quintana, ma Froome mostra anche oggi le sue ottime capacità di difensore.

Gianpiero Farina

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending