Connect with us

Prima Pagina

Raiola re del mercato: ecco i suoi 5 pezzi grossi

Pubblicato

|

Raiola: "Il Milan ? Lo compro io"

Quando decide di muoversi, è una sentenza. Quando il suo calciatore ha un mal di pancia, è già virtualmente trasferito. Quando lui decide che un rapporto calciatore-squadra è finito, non c’è niente che possa fermarlo. Stiamo parlando, naturalmente, di Mino Raiola, il procuratore più influente (forse assieme a Jorge Mendes) di tutto il calciomercato. I suoi giocatori prendono sempre le prime pagine e le trattative in cui lui fa da intermediario restano indelebili nella storia. Ecco i 5 calciatori più importanti che gestisce: i pezzi grossi.

ROMELU LUKAKU – Attaccante dell’Everton, belga, a tratti devastante. Scaricato dal Chelsea di Mourinho due estati fa, non ha faticato a trovare una nuova collocazione, a Liverpool, dai Toffies. Classe 1993, è stato pagato ben 30 milioni, ed è sul taccuino delle grandi d’Europa. Anche la Roma è su di lui, l’anno scorso ci ha provato la Juventus. Nelle ultime 2 stagioni ha segnato 36 gol, potenzialmente uno degli attaccanti più forti del mondo.

BLAISE MATUIDI – Insostituibile nel centrocampo del Paris Saint Germain e in quello della Francia: basterebbe questo a spiegare le doti del 28enne mediano francese. Passa in sordina, molto probabilmente, perché affiancato dai fenomeni nella squadra parigina, ma senza di lui avrebbero molti problemi. Basti pensare che, nei primi 5 anni di militanza a Parigi, ha disputato la bellezza di 193 partite.

MARIO BALOTELLI – Supermario è nato con Raiola. Balotelli, nonostante le sue ultime stagioni non siano state al top, ha sempre trovato una grande squadra pronta ad offrirgli il posto da titolare e tanti soldi. Merito, sicuramente, del suo procuratore. Dopo il litigio con i tifosi dell’Inter, all’apice della sua carriera, ha avuto il suo primo stipendio faraonico al Manchester City, poi è andato al Milan ed, infine, adesso prende circa 6 milioni all’anno al Liverpool. In tutte queste stagioni, ne ha disputate, si e no, una buona. Ora, per Mino Raiola, è arrivato il momento di risistemarlo da qualche parte.

ZLATAN IBRAHIMOVIC – Anche lui al centro di trattative di mercato storiche, come quella che l’ha portato all’Inter, o quella successiva che ha permesso il suo trasferimento al Barcellona, o ancora il clamoroso ritorno a Milano, sponda rossonera, e la cessione al PSG. Mino Raiola ha amato i continui mal di pancia di Ibra, e lo ha sempre assecondato. Risultato? Andate a vedere quanto guadagna lo svedese, a 32 anni. E non ha assolutamente voglia di smettere…di percepire tanti soldi.

PAUL POGBA – Il gioiello, il fiore all’occhiello della scuderia Raiola. Mino ha permesso il suo trasferimento alla Juve con un’abilissima, ed azzeccatissima, mossa. Ora Pogba è, molto probabilmente, il calciatore che ha il valore di mercato più alto del mondo e potrebbe, nel caso in cui venisse ceduto, dare alla Juventus la plusvalenza più grande della storia del mercato. Preso a 0, venduto a 100. Sarebbe epico, e Mino resterebbe segnato, per sempre, nella storia del calcio.

Luigi Fontana

(@luigifontana24)

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending