Gianluca Nucci
No Comments

Sampdoria, i 5 motivi per cui riprendere Cassano sarebbe un affare

Ecco perchè i blucerchiati farebbero bene a riprendere Fantantonio

Sampdoria, i 5 motivi per cui riprendere Cassano sarebbe un affare
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Antonio Cassano e la Sampdoria potrebbero tornare di nuovo insieme, come una coppia che dopo alcuni tradimenti decide di perdonarsi a vicenda e tornare ad amarsi l’un l’altro, in una storia tinta di blucerchiato. E’ vero, ci sarebbero probabilmente migliaia di motivi per i quali Antonio Cassano farebbe meglio a stare lontano dalla squadra di Genova, volontà di Zenga in primis. Ma anche se Fantantonio non sarebbe una priorità, come affermato dallo stesso presidente Ferrero, ci sono almeno 5 buoni fattori per i quali tentare di dar vita ad un Cassano-Samp bis.

Uno di questi, forse il primo, è l’infinito talento cristallino del giocatore di Bari vecchia. Tutti siamo a conoscenza infatti delle enormi capacità tecniche del calciatore, capace di spostare gli equilibri delle partita con una giocata sopraffina che pochi al mondo riuscirebbero ad emulare. Questo quindi, permetterebbe alla squadra blucerchiata di avere un valore aggiunto lì davanti, probabilmente facendo il salto di qualità per l‘Europa. Già, l’Europa, quella che molti giocatori blucerchiati non hanno mai visto da vicino, ma per la quale competeranno a giorni nel preliminare di Europa League. E allora, magari proprio in quell’occasione, l’esperienza di Cassano sui palcoscenici internazionali (può vantare 56 presenze soltanto in Champions League) darebbe alla squadra una sicurezza in più, un punto aggiuntivo sui cui aggrapparsi nei momenti di difficoltà, perché il barese non è certo nuovo ai palcoscenici delle notti europee. Qualora la Samp, facendo gli scongiuri del caso, dovesse però fallire quest’appuntamento con l’Europa, l’innesto di Cassano sarebbe un’arma in più anche in chiave campionato, non solo per ragioni tattiche o tecniche, ma soprattutto perché il giocatore ha già calcato i campi di Bogliasco più di una volta, conoscendo alla perfezione ciò che la piazza vuole, il clima e l’ambiente blucerchiato, non avendo dunque neanche la necessità di doversi inserire gradualmente nel progetto doriano. Tra gli altri punti, Fantantonio sa come farsi amare (ed odiare) dai propri tifosi, e l’amore incondizionato che i sostenitori blucerchiati gli hanno riservato ai tempi di Mazzarri e Delneri è forse una di quelle cose che gli rimarranno per sempre nel cuore. Ecco perché l’acquisto del giocatore da parte della Samp, sarebbe prolifico da entrambe le parti: l’ex nazionale saprebbe già di avere i favori del pubblico, fatta eccezione per i più scettici, non dovendo dunque conquistare una piazza intera; dall’altra, l’arrivo di Cassano sarebbe uno di quei colpi che riaccende l’entusiasmo dei tifosi, uno di quei nomi che rende la campagna di mercato definitivamente scoppiettante, rappresentando alla perfezione la più classica delle ciliegine sulle torte.

Infine, l’ultimo motivo per cui prendere Cassano rappresenterebbe un affare è probabilmente il meno nobile, quello economico: il giocatore barese è infatti svincolato dal mese di gennaio, il che garantirebbe a Ferrero di non dover spendere neanche un centesimo per il cartellino del giocatore e probabilmente di risparmiare anche sull’ingaggio, considerando che il giocatore difficilmente pretenderà uno stipendio faraonico vista la propria situazione attuale. Talento infinito, esperienza europea, conoscenza dell’ambiente, stima dei tifosi e convenienza economica: 5 buoni motivi per prendere Cassano contro migliaia di fattori per cui lasciarlo a casa. Ma d’altronde, non è forse vero che l’amore non bada ai numeri?

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *