Connect with us

Buzz

I 3 motivi per cui l’Inter non potrà competere con la Juve

Pubblicato

|

Roberto Mancini ed Erick Thohir Inter
Inter: manca il vice Icardi

Inter: manca il vice Icardi

L’acquisto di Kondogbia ha fatto sì che tutto l’ambiente Inter si sia rivitalizzato dopo la pessima stagione 2014/2015, terminata con un deludentissimo ottavo posto. L’avvento di molti volti nuovi ad Appiano Gentile ha fatto ridestare molti scettici, e si è pensato addirittura allo scudetto. Con Miranda, Murillo, Kondogbia, Montoya e l’imminente arrivo di Perisic la squadra nerazzurra sembrerebbe essersi avvicinata alla Juventus. Ma è realmente così? Secondo noi no.

Ecco i 3 motivi per cui l’Inter non vincerà lo scudetto quest’anno.

PROGETTO – Il progetto nerazzurro è appena iniziato, con Mancini che è, per la prima volta, all’inizio di una preparazione estiva dopo il suo ritorno. E’ difficile che trovi subito l’equilibrio con una squadra che ha sette undicesimi diversi da quella dell’annata precedente. La Juventus, dal canto suo, ha ceduto tre grandi fuoriclasse, ma la spina dorsale resta, più o meno, la stessa: Buffon-Chiellini-Bonucci-Marchisio-Pogba-Morata.

FUORICLASSE – Kondogbia, Murillo, Montoya Miranda, Perisic: cos’hanno in comune tutti questi calciatori, pur essendo di ruoli diversi? Semplice: nessuno di loro è un fuoriclasse. Tutti, tranne Miranda, devono ancora dimostrarsi ad alti livelli, mentre il centrale ex Atletico è sicuramente un ottimo difensore, ma non di certo un fuoriclasse. Icardi non può essere definito tale, perché deve ancora crescere. Per ora, all’Inter manca proprio il colpo da 90, quello che fa fare il salto di qualità. Proprio per questo, sembra un azzardo, ancora di più, spendere 40 milioni per Kondogbia.

VICE-ICARDI – Il volto forte dell’attacco interista è Maurito Icardi. L’argentino, l’anno scorso, è diventato capocannoniere, assieme a Luca Toni. Sarà molto importante, per la squadra di Roberto Mancini, che si ripeta. Ma se ciò non dovesse succedere? In questo momento, non c’è nessuno che potrebbe sostituirlo, e cosa più importante, si sta parlando soltanto di esterni e mezze punte, ma non di un degno panchinaro di Icardi.

La squadra che sta creando Mancini è sicuramente di tutto rispetto, anche se mancano ancora un paio di tasselli. Arrivare, però, a lottare già per lo scudetto, sembra abbastanza azzardato. L’Inter migliorerà il suo campionato, e con tutta probabilità arriverà in Champions League, ma la Juventus è, ancora, di un altro livello.

Luigi Fontana

@luigifontana24

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending