Connect with us

Focus

Il Napoli continua a lavorare, ma qual è l’11 ideale di mister Sarri?

Pubblicato

|

Sarri sta stupendo con il Napoli

Il mercato sta portando e porterà nuovi calciatori per il Napoli e per Sarri, che pian piano vede in via di realizzazione l’idea di calcio che ha intenzione di portare al San Paolo, quello tanto bello quanto efficace mostrato ad Empoli ma con interpreti nettamente superiori, che una volta imparati i meccanismi stupiranno sicuramente tifosi azzurri e non. Il dilemma a questo punto è un altro: quali saranno gli undici titolari di mister Sarri? Sicuramente se venisse fatta questa domanda all’allenatore la risposta sarebbe che non ci sono titolari e che tutti devono guadagnarsi il posto, ma è impensabile che il tecnico non abbia una formazione ideale in mente. Proviamo quindi ad ipotizzare questa formazione ideale, mercato permettendo.

Mirko Valdifiori, pedina fondamentale della formazione di Sarri

Mirko Valdifiori, fondamentale della formazione di Sarri

L’11 IDEALE – Reina; Vrsaljko, Albiol, ASTORI, Ghoulam; Valdifiori, Allan, Hamisk; Insigne, Gabbiadini, Higuain. Come detto, mercato permettendo (il nomi in maiuscolo è il calciatore cercato dal Napoli su indicazione di Sarri) questa dovrebbe essere la nuova formazione di partenza del nuovo Napoli per la prossima stagione. Naturalmente visto che l’idea fondante di questa squadra sarà che ogni calciatore deve guadagnarsi il posto la domenica non ci sarebbe da stupirsi nel vedere qualche cambio di tanto in tanto.

GLI INAVOMIBILI – Piace pensare che mister Sarri punterà su alcuni calciatori in maniera più continua di altri, facendoli diventare dei veri e propri perni attorno ai quali far girare la squadra. Probabilmente gli inamovibili saranno Reina, Valdifiori e Higuain, che con la loro leadership dovranno caricarsi il proprio reparto sulle spalle diventando i calciatori fondamentali di questa squadra. In particolare, sembra che Sarri punti molto sulla voglia di rivalsa del Pipita, che dopo alcuni momenti bui, proverà a riprendersi la gloria che gli spetta, facendo sognare i suoi tifosi. Prima di tutto, come ha dichiarato anche il suo nuovo mister, l’argentino dovrà prima ritrovare la gioia nel giocare al calcio. Il resto verrà da se.

Raul Parrella (@RaulParrella)

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending