Davide Terraneo
No Comments

Da Reina ad Immobile, la flop 11 più costosa del calciomercato

La formazione dei giocatori acquistati in questa sessione dopo aver fallito la scorsa stagione è ricca di giocatori che lasciano la Serie A in cerca di riscatto

Da Reina ad Immobile, la flop 11 più costosa del calciomercato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In una sessione di calciomercato frenetica che sta portando a sborsare cifre esorbitanti per giovani promesse (l’ultima follia è il caso di Sterling al City per 62,5 milioni) anche i giocatori che hanno fatto flop nella scorsa stagione vengono acquistati a caro prezzo. Ecco come si presenta a fine luglio la formazione dell’ “expensive flop team”, l’11 composto dai calciatori reduci da un’annata difficile più pagati.

DIFESA – A difendere la porta della singolare formazione è Pepe Reina, sbarcato a Napoli per 2 milioni con l’intento di rinforzare il reparto difensivo del neo tecnico Sarri. L’esperienza del portiere spagnolo non è tornata utile a Monaco di Baviera, dove ha collezionato solo tre presenze in Bundesliga. Davanti a lui si piazza la coppia di centrali Ogbonna-Kjaer: l’ex bianconero pagato 11 milioni più bonus dal West Ham può essere definito la più grande sorpresa di mercato, mentre il danese è finito al Fenerbahce per 7,8 milioni dopo un’annata non semplice al Lille. I terzini sono di diritto Holebas e Cavanda, pagati rispettivamente 2,5 e 2 milioni da Watford e Trabzonspor. I tifosi romani ringraziano.

CENTROCAMPISTI – Sulla linea mediana si schiera a pieno merito Valon Behrami, autore di una stagione sottotono all’Amburgo finito al Watford per 4,5 milioni. Davanti a lui spazio per Paulinho e Cabaye: l’ex Tottenham era arrivato agli Spurs con aspettative altissime che non è riuscito a rispettare e vola al Guangzhou Evergrande per 13,75 milioni, mentre il francese saluta il PSG dopo una stagione poco convincente, approdando al Crystal Palace per 14 milioni. Pochissimo per un giocatore acquistato solo 18 mesi fa per quasi il doppio. Dietro alle punte spazio a Ricky Alvarez, la cui permanenza al Sunderland costerà agli inglesi 10,5 milioni nonostante una stagione costellata di infortuni e caratterizzate da pochissime presenze. In questo caso sono i nerazzurri a fregarsi le mani.

ATTACCANTI – La coppia d’attacco del calciomercato dei flop costosi è El Shaarawy-Immobile, un tandem che potrebbe essere il futuro della nazionale italiana. L’attaccante del Milan ha deluso anche in questa stagione e cercherà di ritrovarsi al Monaco, club che lo ha acquistato per la cifra di 16 milioni più 2 di bonus. Il napoletano invece lascia Dortmund per andare a Siviglia con la formula del prestito oneroso a 3 milioni con obbligo di riscatto fissato a 9. Con la speranza che le nuove destinazioni possano far rinascere le giovani promesse, è inevitabile constatare che le cifre spese per il loro acquisto sono molto più alte del valore mostrato in campo. Spetterà a loro dimostrare di avere ancora tanto da dare: intanto il faraone è costato tre volte Van Persie, che va in Turchia dopo aver raccolto poche soddisfazioni a Manchester. In attesa che il calciomercato possa riservare altri spostamenti (poco) illustri, la cifra totale spesa per questa formazione (al netto degli eventuali bonus) è di 96 milioni, con una spesa media di 8,73 milioni per ognuno di questi giocatori. E pensare che c’è chi ha brindato alla loro partenza.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *