Gianpiero Farina
No Comments

Plaza vince, Nibali attacca. Paura per Geraint Thomas

Lo spagnolo della Lampre s'impone a Gap. Il siciliano strappa 28" a Froome. L'uomo della Sky sbatte contro un palo in discesa ma rimane illeso

Plaza vince, Nibali attacca. Paura per Geraint Thomas
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ruben Plaza, spagnolo della Lampre, s’impone sul traguardo di Gap. Nibali attacca in salita, fa il vuoto in discesa e guadagna 28″ su Froome. Paura per Thomas, che sbatte contro un palo in discesa ma rimane illeso.

SUBITO FUGA – Subito dopo il via si è costituita una fuga composta da ben 23 corridori: : Serge Pauwels, Edvald Boasson Hagen e Daniel Teklehaimanot (MTN-Qhubeka), Peter Sagan (Tinkoff-Saxo), Simon Geschke (Giant-Alpecin), Bob Jungels e Markel Irizar (Trek), Andriy Grivko (Astana),Nelson Oliveira e Ruben Plaza (Lampre-Merida), Daniel Navarro (Cofidis), Pierrick Fedrigo e Pier-Luc Perichon (Bretagne-Séché), Christophe Riblon (Ag2r La Mondiale), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Imanol Erviti (Movistar), Michal Golas e Matteo Trentin (Etixx-QuickStep), Thomas Voeckler (Europcar), Luis Angel Mate (Cofidis), Jarlinson Pantano (IAM), Adam Hansen (Lotto Soudal), Marco Haller (Katusha). Tra i fuggitivi vi è accordo sino all’ultima ascesa, il Col de Manse, 8,9 km con pendenza del 5,6%. Il più lesto in salita è lo spagnolo Ruben Plaza, che guadagna una trentina di secondi e precede sul traguardo Peter Sagan, che ha provato la rimonta in discesa ma è dovuto arrendersi conquistando così il quinto secondo posto in questo Tour, e Pantano.

NIBALI ALL’ATTACCO. THOMAS CHE PAURA – Il gruppo, lontano 20′, ha proceduto con gran calma per gran parte della tappa. Ma ecco che, sull’ascesa finale, partono le scaramucce tra i big. La Tinkoff e l’Astana dettano il ritmo con Kreuziger e Scarponi. Contador ci prova ma non riesce a fare il vuoto. Sulle ultime rampe, ecco l’attacco di Vincenzo Nibali. Il siciliano è imprendibile in discesa e guadagna sugli avversari in classifica generale. Il siciliano ora ha un distacco da Froome di 7’49”. Il corridore del Team Sky rimane in maglia gialla con 3’10” su Quintana e 3’32” su Van Garderen. E proprio un compagno del leader della Grande Boucle, Geraint Thomas. è stato protagonista di una spaventosa caduta in discesa andando a sbattere contro un palo. Il britannico è rimasto fortuntamente illeso.

Gianpiero Farina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *