Gianpiero Farina
No Comments

Majka super, Nibali smarrito. Le pagelle dell’undicesima tappa

Il polacco vince dopo una bella azione personale. Il siciliano perde altri 50"

Majka super, Nibali smarrito. Le pagelle dell’undicesima tappa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Seconda giornata pirenaica al Tour de France. A vincere, sul traguardo di Cauterets, è Rafael Maijka, polacco della Tinkoff-Saxo. Nibali mostra carattere e detta il ritmo sul Tourmalet, ma poi cede nel finale. Froome controlla con tranquillità. Ecco le pagelle dell’undicesima tappa.

MAJKA 9 – Attacca a più di 7 km dalla cima del Tourmalet e, da solo, scala l’ascesa finale. Un’azione bella, eroica e coraggiosa. Con una dedica al compagno di squadra Ivan Basso. Temerario.

DANIEL MARTIN 8 – Si aggiudica il premio della combattività di questa frazione della Grande Boucle. Un altro secondo posto, dopo quello dell’ottava tappa, in questo Tour de France. La sensazione è che, prima o poi, riesca a piazzare la zampata vincente. Battagliero.

Majka vince la tappa, Fromme gestisce: è questo il sunto dell'undicesima frazione del Tour.

Majka vince la tappa, Fromme gestisce: è questo il sunto dell’undicesima frazione del Tour.

FROOME 7 – La maglia gialla controlla in maniera agevole. L’unico a provarci è Vincenzo Nibali sul Tourmalet. Il Team Sky lascia andare la fuga perchè Majka e gli altri non preoccupano. Per l’anglo-keniota una giornata di ordinaria amministrazione e un altro mattoncino verso la vittoria finale. Sereno.

QUINTANA/VAN GARDEREN 6 – Restano a guardare. Eppure oggi sarebbe stata una tappa buona per provare a far saltare il banco o quantomeno a mettere in difficoltà Chris Froome. Ma forse non avevano nè gambe né coraggio. Paurosi.

CONTADOR 5,5 – Anche oggi lo spagnolo appare in difficoltà e poco brillante.  Però riesce a tenere le ruote dei migliori e a non perdere ulteriore terreno. Ma da lui, ovviamente, ci aspettiamo ben altre cose. Opaco.

NIBALI 5 – Il voto è la media tra il 7 per il carattere che mostra sul Tourmalet e il 3 per il cedimento finale. Altri 50″ e fuori anche dai primi dieci nella classifica generale. Che il problema sia più di testa che di gambe? Chissà. Smarrito.

Gianpiero Farina

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *