Connect with us

Ciclismo

Un super Froome mette le mani sul Tour. Crollo Contador e Nibali

Pubblicato

|

Chris Froome decima tappa Tour.

Dopo il giorno di riposo, dominato dalla triste vicenda di Ivan Basso, al Tour è la volta dei Pirenei. E la decima tappa ha un solo incontrastato padrone: Chris Froome. L’anglo-keniota della Sky trionfa sul traguardo di La Pierre Saint Martin e infligge distacchi importanti ai suoi avversari: 1’04” a Quintana, ultimo ad arrendersi e terzo all’arrivo dietro Richie Porte, anch’egli del Team Sky, 2’30” a Van Garderen ma soprattutto 2’51 ad Alberto Contador e 4’25” a Vincenzo Nibali, crollati rispettivamente a 7 e a 10 km dal traguardo. Vero che mancano ancora tante salite e gli imprevisti nel ciclismo sono sempre dietro l’angolo, ma Chris Froome oggi potrebbe avere messo una serie ipoteca sul Tour perché la sua supremazia è apparsa netta.

LA CORSA – La fuga di giornata ha visto come protagonisti due corridori: Kenneth Van Bilsen della Cofidis, che ha vinto i tre gpm di terza categoria prima della salita finale, e Pierrick Fedrigo della Bretagne. I due hanno avuto un vantaggio massimo di 15 minuti. Ma, grazie al lavoro della Movistar e della FDJ, il ritardo è pian piano diminuito. Fedrigo è rimasto solo per poi essere ripreso ad 11 km dall’arrivo. La salita è stata approcciata a ritmi alti con gli uomini di Quintana a trainare il gruppo. Il primo ad andare in difficoltà è stato il portoghese Rui Costa della Lampre Merida. In seguito hanno perso contatto, tra gli altri, Bardet, Daniel Martin, Pinot e Peraud. Il primo ad attaccare è stato Robert Gesink. Con ancora una trentina di corridori in gruppo, ad alzare bandiera bianca è Vincenzo Nibali. Ci prova Valverde ma la Sky con Thomas chiude. Va in difficoltà anche Alberto Contador. Pesante la pedalata del vincitore del Giro. E quando a dettare il ritmo si mette Porte, è la svolta: Gesink viene preso e con l’australiano rimangono solo Froome e Quintana. E, a 6 km dal traguardo, l’anglo-keniota fa il vuoto. Classifica generale totalmente rivoluzionata. Con un uomo solo al comando.

Gianpiero Farina

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending