Roberto Cusimano
No Comments

Le 5 possibili destinazioni di Cassano

L'attaccante barese è fermo da sei mesi. Il suo sogno è tornare alla Sampdoria ma dietro l'angolo ci sono anche altre ipotesi

Le 5 possibili destinazioni di Cassano
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Attualmente nel panorama italiano, e non solo, c’è una lunga lista di calciatori svincolati in attesa di una proposta convincente che li spinga ad accettare di firmare un nuovo contratto. C’è anche chi questa condizione la vive già da diversi mesi. Stiamo parlando di Antonio Cassano. L’ex giocatore di Milan e Inter lo scorso 26 gennaio decise di rescindere il contratto che lo legava al Parma abbandonando la nave prima che affondasse definitivamente. I motivi che hanno causato questo suo gesto li conosciamo tutti: il mancato pagamento di stipendi arretrati aveva indotto Cassano ad andare anticipatamente in “vacanza”. Adesso è arrivato il momento di capire quale sarà il suo futuro, se riuscirà a trovare una squadra con cui giocare la prossima stagione oppure, come lui stesso aveva dichiarato, appenderà gli scarpini al chiodo. Vediamo dunque quali potrebbero essere le cinque soluzioni riguardanti l’attaccante barese.

SAMPDORIA – La prima ipotesi è un possibile ritorno in blucerchiato. Sarebbe la soluzione perfetta per Cassano che nel corso della sua vita più volte si è pentito di aver litigato con l’allora presidente Garrone e di essere andato via da Genova. Farebbe di tutto per vestire quella maglia, darebbe il 100% perché sa bene che si tratterebbe dell’ultima grande opportunità della carriera. Ferrero è tentennante, l’allenatore Walter Zenga invece ha parecchi dubbi tanto che si mostrato contrario ad un suo eventuale acquisto.

Il Bologna su Cassano. Sarà Delio Rossi il prossimo allenatore dell'attaccante barese.

Il Bologna su Cassano. Sarà Delio Rossi il prossimo allenatore dell’attaccante barese.

BOLOGNA – La squadra felsinea, neopromossa in A, sarebbe un’ottima occasione per mettersi in mostra e dimostrare il proprio valore. L’obiettivo dei rossoblu è una tranquilla salvezza e per ora ,a disposizione di Delio Rossi c’è un bel gruppo ma manca tuttavia un po’ di fantasia nel reparto offensivo. Chi meglio di Fantantonio potrebbe colmare questa lacuna?

BARI – Ipotesi suggestiva quanto improbabile. Sarebbe bello poter rivedere l’attaccante di Bari Vecchia vestire di nuovo la maglia che lo ha lanciato nel grande calcio ma, nonostante lui abbia Bari nel cuore, l’ostacolo principale è dovuto al fatto che la squadra pugliese gioca in B e lui non vorrebbe disputare una stagione nell’anonimato.

MLS – Scendiamo ancora in quanto a percentuale poiché il classe ’82 è stato chiaro nel dire che difficilmente potrebbe convincersi ad andare in America, un campionato molto diverso dal nostro. Pure perché significherebbe allontanarsi dalla sua famiglia, elemento che lo fa titubare non poco. Comunque, se arrivasse un club pronto a coprirlo di soldi, come è successo a Giovinco per esempio, chissà che non possa cambiare idea.

RITIRO – E’ presto per parlarne visto che ha solo 33 anni e ,al di là del suo carattere scontroso, sarebbe brutto dover rinunciare definitivamente alla possibilità di rivederlo in campo. L’impressione è che Cassano abbia ancora tanto da dare e anche giocando in una squadra di seconda fascia sarebbe lo stesso capace di fare la differenza. Ciò che è successo l’anno scorso quasi non fa testo perché la situazione che si era creata a Parma era assurda, ma in una piazza tranquilla potrebbe davvero divertirsi e far divertire. Glielo auguriamo.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *