Sanda Urda
No Comments

Moto3 Sachsenring, dominio Leopard, Fenati beffato da Bastianini

Vittoria perfetta e in solitaria di Danny Kent davanti al compagno Vazquez e i due tricolori Bastianini e Fenati che si giocano il terzo gradino sul traguardo

Moto3 Sachsenring, dominio Leopard, Fenati beffato da Bastianini
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Inizia la classe cadetta, Moto3 a dare il via delle gare al GoPro Motorrad Grand Prix Deutschland, la nona tappa in campionato. Dopo le qualifiche sanzionate nel pomeriggio dalla commissione gara che punisce 11 piloti indisciplinati durante il turno con la regressione di tre caselle, la griglia di partenza cambia.

Foto: Alessandro Giberti

Danny Kent vince al #GermanGP

RACCONTO DELLA CORSA–  Con 27 giri da percorrere sul tracciato più corto nel mondiale, i cadetti hanno dato il massimo ancora una volta tenendoci con il fiato sospeso fino all’ultima curva. Danny Kent (Leopard Racing) si prende la vetta di tutte le sessioni culminando con la terza pole in stagione e la quinta vittoria. Onore per l’inglese anche a livello nazionale e di marca (miglior inglese e Honda Moto3 ha vincere in Germania), quale non era partito al meglio nei primi giri, ma poi le gomme hanno raggiunto la temperatura ottimale permettendoli di ripetere il passo stratosferico dei turni di prova. Secondo il teammate Efren Vazquez che era scattato dalla seconda fila e ha fatto scintille nella bagarre con gli italiani Enea Bastianini (Gresini Racing Team Moto3), Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold). Enea chiude sul podio dopo una gara stratosferica nonostante la partenza dalla seconda fila per la punizione e dopo aver beffato Romano Fenati (Racing Team VR46) sul traguardo. L’ascolano partiva dalla quarta fila, e a 19 giri dalla fine comincia la sua furibonda rimonta che l’ho teletrasporta nel gruppetto in lotta per il terzo gradino del podio. Il riminese, secondo nel mondiale, non ha mollato la presa a Fenny5 scalzandolo dal podio con astuzia all’ultima curva. Moralmente, il terzo gradino appartiene a tutti e tre (Bastianini, Fenati, Antonelli) passati sul traguardo con pochi millesimi di ritardo tra loro. Vicini anche Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0) sesto, mentre il compagno di squadra Fabio Quartararò ha subito un high-side alla curva 11 al sesto giro, e Brad Binder (Red Bull KTM) settimo che sono anche gli’ultimi del gruppetto frizzante. L’altro pupillo del team Gresini Moto3, Andrea Locatelli passa nono sul traguardo dopo un altro GP fantastico.

CLASSIFICA GARA:

1 Danny KENT Leopard Racing 39’29.359
2 Efren VAZQUEZ Leopard Racing +7.554
3 Enea BASTIANINI Gresini Racing Team Moto3 +9.603
4 Romano FENATI SKY Racing Team VR46 +9.629
5 Niccolò ANTONELLI Ongetta-Rivacold +9.664
6 Jorge NAVARRO Estrella Galicia 0,0 +9.807
7 Brad BINDER Red Bull KTM Ajo +9.837
8 Alexis MASBOU SAXOPRINT RTG +10.266
9 Andrea LOCATELLI Gresini Racing Team Moto3 +10.352
10 Niklas AJO RBA Racing Team +11.558
11 Philipp OETTL Schedl GP Racing +11.777
12 Jorge MARTIN MAPFRE Team MAHINDRA +18.416
13 Karel HANIKA Red Bull KTM Ajo +18.426
14 Jakub KORNFEIL Drive M7 SIC +28.782
15 Jules DANILO Ongetta-Rivacold +28.892
16 Livio LOI RW Racing GP +28.958
17 John MCPHEE SAXOPRINT RTG +29.218
18 Isaac VIÑALES Husqvarna Factory Laglisse +29.478
19 Zulfahmi KHAIRUDDIN Drive M7 SIC +29.750
20 Darryn BINDER Outox Reset Drink Team +45.844
21 Andrea MIGNO SKY Racing Team VR46 +46.658
22 Stefano MANZI San Carlo Team Italia +46.780
23 Remy GARDNER CIP +46.840
24 Alessandro TONUCCI Outox Reset Drink Team +46.965
25 Matteo FERRARI San Carlo Team Italia +47.339
26 Gabriel RODRIGO RBA Racing Team +1’06.125
27 Jonas GEITNER Freudenberg Racing Team +1’24.437

Ana CARRASCO RBA Racing Team 4 Giri
Maria HERRERA Husqvarna Factory Laglisse 4 Giri
Tatsuki SUZUKI CIP 7 Giri
Maximilian KAPPLER SAXOPRINT-RTG 15 Giri
Fabio QUARTARARO Estrella Galicia 0,0 22 Giri
Francesco BAGNAIA MAPFRE Team MAHINDRA 22 Giri
Hiroki ONO Leopard Racing 26 Giri

La classe cadetta torna in pista tra tre settimane a Indianapolis dove tutto ricomincia da capo per team e piloti che dimostrano un livello sempre più elevato.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *